Davide Candellaro, la forza della continuità

(Tempo di lettura: 2 - 3 minuti)

Davide Candellaro

Il centrale è l’anello di congiunzione tra il passato e il futuro della Tonno Callipo Volley: vestirà la casacca giallorossa per la seconda stagione consecutiva

Il forte atleta resta a Vibo Valentia per ritentare la scalata alla Superlega. «Qui sto bene, sono davvero molto contento di essere rimasto»

È l'anello di congiunzione tra il passato e il futuro, nel mentre rappresenta il presente. È Davide Candellaro, il centrale che sarà il perno della Tonno Callipo Calabria per il prossimo campionato di serie A2 di volley per dare continuità al progetto giallorosso. Dopo i primi acquisti, la società del patron Pippo Callipo ha deciso di puntare anche sulle riconferme degli atleti più affidabili presenti nel suo roster e più funzionali all'obiettivo di risalire in Superlega.
Davide Candellaro dunque vestirà la casacca giallorossa per la seconda stagione consecutiva garantendo al reparto dei centrali solidità, equilibrio e concretezza. Tutte peculiarità da sempre riconosciutegli come un marchio di fabbrica. Un’altra tessera che va ad aggiungersi al mosaico che il Club presieduto dal cavaliere Pippo Callipo sta assemblando con attenzione e raziocinio in vista del Campionato di Serie A2 2022/2023. I nuovi arrivi riportano i nomi di Alessandro Tondo (centrale), Jernej Terpin (schiacciatore), Domenico Cavaccini (libero), Michele Fedrizzi (schiacciatore), Paul Bucchegger (opposto) e Santiago Orduna (palleggiatore).
Candellaro, 33 anni compiuti lo scorso sette giugno, cresciuto fra i settori giovanili di Trebaseleghe e Treviso, si è affermato come un giocatore particolarmente duttile e predisposto nei fondamentali di prima linea (attacco e muro), oltre a risultare efficace al servizio. Una curiosità è legata al suo debutto nel mondo del volley all’età di 17 anni, invogliato dal suo carissimo amico Enrico Peron. In precedenza, praticava calcio e nuoto, sport che gli ha consentito di avere un fisico “scolpito”. Nell’ultima stagione in Superlega con la casacca numero 9 di Vibo, Candellaro ha disputato 24 gare giocando 76 set, con 89 punti a referto, con 5 ace e 30 muri vincenti, risultando il settimo migliore realizzatore dei giallorossi nella classifica che ha visto primeggiare la giovane stella del Sol Levante Yuji Nishida a quota 306, che ha preceduto il centrale brasiliano Flavio Resende Gualberto con 239. Davide Candellaro è sicuramente uno dei pezzi pregiati del roster della Callipo, anche perché ha un passato in azzurro essendo anche stato nel giro della nazionale italiana con cui ha collezionato 50 presenze prendendo parte alla Volleyball Nations League, agli Europei e alla Coppa del Mondo in Giappone nel 2019 e ai Mondiali 2018.
«Ho scelto di rimanere perché la società si è comportata bene con me. Mi sembrava giusto e doveroso, dopo tutto quello che si è passato la scorsa stagione, rimettermi in gioco per questi colori. Sono contento di essere rimasto», ha dichiarato Candellaro.

contenuto-riservato-agli-abbonati

L'articolo integrale nel Settimanale di venerdì in formato digitale:

pagamento-abbonati

"Contributi incassati nel 2021: Euro 311.422,44. Indicazione resa ai sensi della lettera f) del comma 2 dell'articolo 5 del decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70"