La festa della ripartenza e della voglia di futuro

(Tempo di lettura: 2 - 3 minuti)

Straordinaria partecipazione in Calabria alle manifestazioni organizzate in occasione della Giornata nazionale dello Sport: mobilitate migliaia di persone

L’evento clou si è svolto sul Lungomare di Reggio. Il presidente del Coni regionale Condipodero: un forte messaggio di speranza

Un grande messaggio di ripartenza e di fiducia per il futuro. È stato questo il senso della Giornata nazionale dello Sport che anche in Calabria ha animato tante piazze e tante città, affollando le strade di manifestazioni e kermesse che hanno visto una straordinaria partecipazione di atleti, appassionati di tutte le età e di tantissimi bambini con le loro famiglie. Il “clou" degli eventi regionali è stato sul Lungomare di Reggio Calabria, teatro di tantissimi eventi che hanno attraversato praticamente tutte le discipline.
Soddisfazione per la risposta della Calabria è stata espressa dal presidente del Comitato regionale del Coni, Maurizio Condipodero, che ha evidenziato anzitutto la collaborazione e la sinergia, stretta e sempre più proficua, del Comitato con gli enti locali e con le federazioni affiliate. «Questa giornata - ha detto Condipodero - è servita per far ripartire tutto il territorio verso una vita nuova dopo due anni di pandemia. Una straordinaria partecipazione nonostante il caldo. Abbiamo scelto il lungomare Falcomatà come location, uno dei luoghi più belli della nostra amata Calabria. I due anni in cui siamo stati colpiti dalla pandemia, purtroppo tanti giovani hanno abbandonato le attività, poi conviviamo insieme alle solite problematiche legate all'impiantistica sportiva. Tutti ci si sta impegnando per tornare alla normalità e speriamo che questo percorso non venga nuovamente fermato».
Lo sport che unisce e il ritorno alla normalità: erano questi gli obiettivi della Giornata dello Sport che sul Lungomare di Reggio ha richiamato migliaia di atleti e anche qualche accento polemico. Alcune società hanno infatti scelto di non partecipare all’evento per protestare rispetto alla gestione degli impianti sportivi che, a loro dire, vengono sottratti allo sport per essere utilizzati per dare accoglienza ai migranti. Ma sempre Condipodero: «Le polemiche? Io credo che le proteste, spesso sacrosante e legittime, vadano fatte nelle sedi opportune, “sporcare” una giornata di festa non credo sia un modo di protestare corretto».
In ogni caso, si può sicuramente affermate che anche in Calabria la Giornata dello Sport è stata un successo e ha centrato la sua "mission". La Giornata nazionale dello Sport, istituita dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri con la direttiva del 27 novembre 2003, anche quest'anno si è svolta contemporaneamente su tutto il territorio nazionale nel mese di giugno. Una grande festa all’insegna di chi ama e pratica lo sport. Anche la Calabria è stata grande protagonista, lanciando un segnale di riscatto ma anche di grande voglia di futuro.

 

contenuto-riservato-agli-abbonati

L'articolo integrale nel Settimanale di venerdì in formato digitale:

pagamento-abbonati

"Contributi incassati nel 2021: Euro 311.422,44. Indicazione resa ai sensi della lettera f) del comma 2 dell'articolo 5 del decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70"