Macrillò al top mondiale, è “Hercules Olympia”

(Tempo di lettura: 2 - 3 minuti)

Macrillò

L’atleta di Isola Capo Rizzuto entra nella storia del body building aggiudicandosi il prestigioso titolo internazionale dopo una lunga sfida a Tenerife

Prossimo appuntamento i Mondiali di Vicenza. L’orgoglio della comunità isolitana espresso dal sindaco Maria Teresa Vittimberga

Un altro calabrese sul tetto del mondo. Antonio Macrillò è “Hercules Olympia 2022” ed entra nella storia del body building regionale e nazionale. Macrillò è infatti il primo calabrese a conquistare il titolo nella fascia professionistica aggiudicandosi il titolo dopo una lunga e combattuta sfida in Spagna, nella cittadina di Tenerife.
La vittoria di Macrillò all'”Hercules Olympia” era attesa da tempo considerando i grandi numeri che l’atleta di Isola Capo Rizzuto ha registrato negli ultimi anni con una serie di vittoria nazionali ed internazionale. Pochi giorni prima di partire per la Spagna Antonio Macrillò aveva conquistato a Rimini il suo sesto titolo consecutivo di Campione d’Italia. Nel 2019, invece, il body builder isolitano aveva già conquistato il titolo di Hercules Olympia in Ucraina, ma all’epoca vinse la categoria amatoriale, ora invece conquista il titolo più ambito, quello che lo consacra, in modo definitivo, tra i migliori atleti al mondo della sua categoria. A fine mese ci sarà un altro appuntamento importante per Macrillò, i mondiali di Body building che quest’anno si svolgeranno in Italia, a Vicenza.
Macrillò è stato ricevuto con tutti gli onori dal sindaco di Isola Capo Rizzuto, che, insieme all’assessore Antonella Pagliuso, ha voluto complimentarsi di persona per quanto fatto fino ad ora nella sua carriera ed in modo particolare per la conquista dell’Hercules Olympia: «Siamo felici – ha detto il sindaco - di ospitare nella casa comunale un cittadino che da anni onora e porta in giro per il mondo il nome del nostro territorio. Non è la prima volta che lo sport porta il nostro territorio in alto e noi sappiamo quanto sia importante l’attività sportiva ed è per questo che, tra i nostri obiettivo, c’è anche quello di creare delle strutture adeguate per consentire ai nostri giovani di crescere in maniera sana e con la cultura sportiva. Macrillò - ha proseguito la Vittimberga - è ormai un simbolo dello sport locale ma direi anche regionale e nazionale, considerando che è tra i migliori atleti italiani di questo sport e noi oggi non possiamo far altro che complimentarci con lui per i grandi risultati e ringraziarlo, a nome di tutti i cittadini, per l’enorme pubblicità gratuita che fa al nostro territorio in giro per il mondo». Assente giustificato l’assessore comunale allo Sport Gaetano Muto, che ha promosso l’incontro con il campione ma ha dovuto presenziare ad un altro impegno istituzionale: «Mi spiace non esserci stato ma sono felice che Antonio, una grande eccellenza del nostro territorio, sia passato a trovarci prima di partire per il Mondiale».

contenuto-riservato-agli-abbonati

L'articolo integrale nel Settimanale di venerdì in formato digitale:

pagamento-abbonati

"Contributi incassati nel 2021: Euro 311.422,44. Indicazione resa ai sensi della lettera f) del comma 2 dell'articolo 5 del decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70"