Ferro, il premio a una battaglia di orgoglio

(Tempo di lettura: 1 minuto)

La parlamentare di FdI, candidata sindaco con il sostegno di una sola lista, ha ottenuto un risultato politico di spessore, superando il 9% dei consensi

La leader dei meloniani esprime soddisfazione: «Nessuna recriminazione e nessun rimpianto, abbiamo fatto una bella corsa di libertà»


Una battaglia di identità e di orgoglio. Wanda Ferro, parlamentare di Fratelli d'Italia, si è candidata sindaco con il sostegno di una sola lista, quella del suo partito, che ha corso in autonomia rispetto agli alleati storici del centrodestra: alla fine le urne l'hanno premiata, perché la Ferro, pur arrivando quarta, ha comunque conquistato oltre il 9% dei consensi.
«Un risultato nelle aspettative mie e di Fratelli d'Italia, dei candidati che hanno dato vita a una lista di donne e uomini giovanissimi, al 99% alla prima esperienza e con la volontà di essere un'alternativa e un valore aggiunto nel futuro Consiglio comunale», ha commentato. «Per quanto mi riguarda poi – ha proseguito la Ferro - un risultato straordinario. Noi abbiamo sostenuto fortemente l'idea di una città che voleva rinnovare la sua classe dirigente e soprattutto avesse le idee chiare su quello che si voleva fare».

contenuto-riservato-agli-abbonati

L'articolo integrale nel Settimanale di venerdì in formato digitale:

pagamento-abbonati

"Contributi incassati nel 2021: Euro 311.422,44. Indicazione resa ai sensi della lettera f) del comma 2 dell'articolo 5 del decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70"