(Tempo di lettura: 2 - 3 minuti)
Reggio Calabria capitale del Para archery per i XXXII Campionati Italiani Indoor

Reggio Calabria capitale del Para archery per i XXXII Campionati Italiani Indoor

REGGIO CALABRIA - Saranno due donne, Annalisa Insardà, presidente della ASD AIDA e Enza Petrilli,

atleta di punta e vicepresidente della società calabrese, a fare gli onori di casa dei XXXII Campionati Italiani Indoor Para-Archery
Sabato 6 e domenica 7 marzo, infatti, Reggio Calabria sarà la capitale del Para archery per i XXXII Campionati Italiani Indoor Para-Archery, organizzati dall’ASD AIDA. È la prima volta che una manifestazione così importante si svolge in Calabria ed è stato possibile grazie al grande impegno di tutta la dirigenza dell’ASD AIDA, la società di Laureana di Borrello (Rc), che ha voluto fortemente l’evento, nonostante l’emergenza Covid 19. Il logo ufficiale dei Campionati Italiani Indoor Para-Archery di Reggio Calabria è stato realizzato dall'architetto Alessandro Albanese. Questo pomeriggio alle 18 è prevista la cerimonia di apertura al PalaCalafiore.
All’appuntamento di Reggio Calabria parteciperanno tutti gli arcieri che hanno arricchito gli ultimi raduni della Nazionale: in questo senso, il test di Reggio Calabria è un banco di prova particolarmente importante anche in vista dei Giochi paralimpici Tokyo. Nonostante, in ambito indoor, si tiri a 18 metri. E non sulle lunghe distanze, come nella stagione all’aperto.
Saranno 54 gli atleti che si sfideranno fino all’ultimo tiro nella due giorni di Reggio Calabria. Tanti volti noti, ma anche parecchie novità nel panorama italiano, sempre più ricco di atleti.
L'elenco completo degli atleti
OLIMPICO OPEN – Seniores maschile: Bonaventura Bove, Salvatore Campolo, Michele Canaletti, Salvatore Carrubba, Vincenzo Condrò, Pasquale Demasi, Savino Di Venosa, Alessandro Erario, Alessandro Forte, Diego Garavaglia, Nicola Grizzaffi, Alessandro La Rosa, Giuseppe Laudone, Antonino Lisotta, Giuseppe Luciano, Fabio Patrizi, Cosimo Damiano Porro, Roberto Punzo, Andrea Quarta, Christian Seneca, Cataldo Torella, Stefano Travisani. Seniores femminile: Veronica Floreno, Elisabetta Mijno, Anna Novello Gorizia, Vincenza Petrilli, Letizia Visintini. Juniores: Francesco Miglionico. Ragazzi: Gabriel De Toffoli, Elisabetta Petris.
COMPOUND OPEN – Seniores maschile: Matteo Bonacina, Giampaolo Cancelli, Paolo De Venuto, Gioele Gattuso, Domenico Giulini, Nunzio Graziano, Andrea Preite, Carlo Sguassero, Alberto Simonelli, Salvatore Tricomi, Massimo Venturelli. Seniores femminile: Giulia Pesci, Eleonora Sarti, Maria Andrea Virgilio. Allievi: Gabriele Saccoman.
W1 – Seniores maschile: Fabio Azzolini, Gabriele Ferrandi, Daniele Cassani, Francesco Tomaselli, Salvatore Demetrico.
VISUALLY IMPAIRED – V.I.-1: Antonella Brezzi. V.I.-2/3: Elia Soracase, Giovanni Maria Vaccaro.
Antonino Lisotta ed Elisabetta Mijno proveranno a difendere i titoli nazionali conquistati lo scorso anno, a Palermo, nell’arco olimpico. E lo stesso vale per Giampaolo Cancelli e Giulia Pesci, nel Compound, come per Salvatore Demetrico nel W1. Non ci saranno, invece, Giordano Cardellini e Daniele Piran e, quindi, quest’anno i Visually Impaired incoroneranno dei nuovi campioni italiani. Grande attesa per l’atleta di casa, Enza Petrilli, che proverà a insidiare il primato della campionessa Elisabetta Mijno.

Vota questo articolo
(0 Voti)

"Contributi incassati nel 2020: Euro 290.022,88. Indicazione resa ai sensi della lettera f) del comma 2 dell'articolo 5 del decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70"