Erasmus Plus KA2: Studenti e docenti europei al ''Lucrezia della Valle''

Erasmus Plus KA2: Studenti e docenti europei al ''Lucrezia della Valle''

COSENZA - Studenti, docenti e dirigenti provenienti da quattro diversi licei europei sono a Cosenza, ospiti dell’Istituto di Istruzione Superiore “Lucrezia della Valle”, per il Progetto Erasmus Plus KA2 “HEAL - Health, Environment And Life”,

 programma per la formazione, la gioventù e lo sport cofinanziato dall’Unione Europea. Le scuole impegnate nell’iniziativa sono – insieme al “Lucrezia della Valle” per l’Italia - il Mátészalki Esze Tamás Gymnázium per l’Ungheria, la Zespol Szkol Ogolnoksztcacych im.Pawla Stamalcha w Wisle per la Polonia, il Gymnázium sv. Jána Zlatoúlsteho, ul. Lesná 28, Umennéé per la Slovacchia, il Sigmund-Schuckert-Gymnasium per la Germania.

Key Action del progetto è la cooperazione per l’innovazione didattico-metodologica e lo scambio di buone pratiche fra scuole europee sui temi della salute, dell’ambiente e della vita. Protagonisti di questa fase sono gli studenti, che dialogano con i coetanei degli altri Paesi sulla base di ricerche ed elaborati realizzati come contributo al percorso comune.

Le Blended Mobilities hanno già coinvolto diversi docenti e gruppi di alunni del “Lucrezia della Valle”, che si sono recati in Polonia (marzo 2018), Ungheria (maggio 2018), Slovacchia (ottobre 2018) e saranno in Germania nel settembre 2019. «La mobilità internazionale – sottolinea il dirigente scolastico Loredana Giannicola – costituisce un’esperienza molto importante per far crescere negli studenti la consapevolezza della dimensione globale dei temi dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile. Il “Lucrezia della Valle” è ora lieto di accogliere studenti e docenti europei, sia per proseguire nella collaborazione avviata, che costituisce una formidabile opportunità di crescita, sia per mostrare agli ospiti la ricchezza culturale e la bellezza del nostro territorio».

All’arrivo nell’Istituto cosentino gli ospiti sono stati accolti anche dall’Assessore alla Scuola e alle Pari opportunità del Comune di Cosenza, Matilde Spadafora, che ha rivolto loro il saluto della Città.

Il progetto – avviato nel 2017 con una fase di intenso scambio culminata in un meeting in Ungheria, cui parteciparono docenti e dirigenti delle scuole interessate – è stato coordinato dalla professoressa Raffaella Bozzo.

Vota questo articolo
(0 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti

Ad2