Autunno musicale: diciannove concerti a Cosenza

Autunno musicale: diciannove concerti a Cosenza

COSENZA - Si apre a breve la nuova stagione musicale del Museo dei Brettii e degli Enotri.

A presentare i diciannove concerti in programma per l’Autunno musicale, il Direttore artistico Luigi Santo, insieme alla presidente della Commissione consiliare cultura Alessandra De Rosa, ed al Direttore del Museo Marilena Cerzoso.

“Non solo musica classica – così il M° Santo sul cartellone di questa diciannovesima edizione – ma certamente musica colta, con incursioni nel jazz così come nella musica del 1200, nell'anima argentina del tango e nelle arie spagnole”.

Una scelta, che negli anni ha conquistando un target sempre più ampio di pubblico che oggi segue la stagione anche dalle altre province calabresi, Catanzaro e Vibo Valentia in particolare. “Il nostro pubblico, soprattutto quello che viene da fuori città - continua Luigi Santo – trova nei nostri appuntamenti, tradizionalmente il sabato pomeriggio e qualche volta la domenica, l'occasione per immergersi in una proposta culturale che va oltre la musica, comprendendo anche itinerari guidati nel nostro centro storico e degustazioni di vini calabresi all'interno del museo, grazie al supporto della società Museion”.

“Un'offerta così strutturata e la qualità della proposta musicale – è il commento della presidente della commissione cultura Alessandra De Rosa – fanno dell'Autunno Musicale un evento ormai storicizzato e destinato solo a crescere, che ben si inserisce nei progetti di valorizzazione dei beni storico-architettonici della città su cui punta l'assessorato alla cultura di Jole Santelli”.

E il Museo dei Brettii e degli Enotri, situato nel complesso monumentale di S. Agostino, è sicuramente tra i luoghi più suggestivi della città che, tra non molto, si offrirà ai visitatori in tutto lo splendore del chiostro cinquecentesco fresco di restauro. “La nostra missione – afferma il Direttore Marilena Cerzoso – resta quella di proporci non soltanto come luogo di conservazione ma anche di produzione culturale e l'apertura di nuovi spazi non può che rafforzare questa vocazione”. E tra le 'offerte' del Museo, un posto importante è occupato dai seminari e iniziative di confronto e discussione su tematiche e pubblicazioni di carattere archeologico. La prima, il 20 settembre, sarà la presentazione della 'Guida Archeologica della Calabria' di Fabrizio Mollo, mentre si sta affinando la programmazione del prossimo anno.

Intanto il benvenuto all'Autunno, il 22 settembre, scivolerà sulle note del Trio germanico Brahms che unisce violino Marco Reiss, corno Ueli Bitterli e pianoforte Jonathan Alder su un programma di musiche di Schumann, Brahms e Debussy.

Vota questo articolo
(0 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti

Ad2