Cosenza, alberi da sacrificare a favore dei ristoranti

Cosenza, alberi da sacrificare a favore dei ristoranti

COSENZA - Da ieri sera circola sui social la notizia che altri alberi saranno sacrificati in centro città per favorire i locali di ristorazione.

Questa volta è il centro di Cosenza a essere interessato da un probabile taglio di due alberi posti su uno dei marciapiedi di via Arabia, nei pressi di Santa Teresa. Martedì pomeriggio, abbiamo appreso, su un pezzo della suddetta via è stata posta una struttura metallica sulla quale si poseranno gli assi di legno per realizzare una pedana che ospiterà tavolini e sedie per gli avventori del ristorante di fronte. È chiaro che gli alberi ostacoleranno la posa degli assi e il rischio che saranno tagliati è stato preso in considerazione dai passanti che hanno fotografato e divulgato questo ulteriore scempio che si sta compiendo in città. La nuova pedana, tra l'altro, all'angolo tra via Arabia e via Alimena, ha di fatto eliminato una mezza dozzina di parcheggi in una zona in cui trovarne uno è diventato un terno al lotto. Ma ciò che ci preme sottolineare è il destino dei due alberi che, come in altri contesti cittadini è già accaduto, rischiano di essere abbattuti per gli interessi del ristorante. Riteniamo sia fuori da ogni logica dover sacrificare i beni comuni, essenziali come gli alberi, per favorire gli interessi dei privati. Ciò non può, non deve accadere, gli alberi sono di tutti, il ristorante no.

Nemmeno una settimana fa siamo intervenuti per salvare due alberi in piazza Santa Teresa, nelle cui aiuole avevano buttato del cemento fresco, alberi posti, guarda caso, di fronte a un noto locale della movida cosentina. Ci siamo riusciti, grazie a tanti cittadini che si sono indignati e hanno protestato e oggi, nel ribadire che il nostro Comitato difenderà sempre tutti gli alberi, vogliamo sapere chi ha compiuto questo misfatto, visto che la zona è piena di telecamere, chiediamo che vengano risparmiati i due alberi di via Arabia, chiediamo maggiore sensibilità da parte delle istituzioni e dei cittadini per il verde pubblico.

Invitiamo nuovamente tutti a boicottare le attività commerciali e di ristorazione che eliminano o fanno morire (gettando veleni nelle radici) gli alberi posti di fronte al proprio locale, facilmente individuabili dato che una fila di alberi interrotta propria davanti a un bar, un pub, o altro negozio è il segno evidente di un taglio effettuato perché il verde dava fastidio all'attività.

Comitato Alberi Verdi

Vota questo articolo
(0 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti

Ad2