(Tempo di lettura: 2 - 4 minuti)
La Provincia di Catanzaro si dota di un albo di operatori economici per l’affidamento dei lavori

La Provincia di Catanzaro si dota di un albo di operatori economici per l’affidamento dei lavori

La Provincia di Catanzaro si dota di un albo di operatori economici che sarà utilizzato per l’affidamento dei lavori di importo inferiore alla soglia comunitaria.


In continuità con l’opera di adeguamento normativo portata avanti dal presidente Sergio Abramo, con la determina n. 837 è stato approvato l’avviso pubblico per la costituzione del suddetto albo al quale potranno iscriversi tutte le imprese interessate.
L’avviso, comprensivo di tutti gli allegati, è pubblicato sulla piattaforma telematica “TuttoGare”, che consentirà una gestione efficiente e trasparente degli affidamenti, nel rispetto dei principi di rotazione e di libera concorrenza. Le imprese potranno procedere all’iscrizione, previa registrazione sulla piattaforma che è raggiungibile attraverso la home page del sito istituzionale della Provincia di Catanzaro oppure direttamente dal link https://provinciacatanzaro.tuttogare.it, senza limitazioni temporali, al fine di costituire un elenco aperto e in continuo aggiornamento che garantisca la più ampia partecipazione. La costituzione dell’albo è un atto consequenziale rispetto all’adozione del regolamento per l’acquisizione di lavori, servizi e forniture di importo inferiore alla soglia comunitaria approvato lo scorso mese di gennaio dal Consiglio provinciale, che ha reso all’Ente intermedio uno strumento di autoregolazione prima inesistente.
“Anche l’utilizzo della piattaforma telematica – ha spiegato il dirigente del settore Appalti e contratti, Gregorio De Vinci - rappresenta l’adeguamento della Provincia ad uno specifico obbligo normativo contemplato dal Codice dei contratti che prevede, a partire dal 18 ottobre 2018, l’utilizzo esclusivo dei mezzi di comunicazione e delle procedure elettroniche nella gestione delle gare d’appalto. Mediante la registrazione sulla stessa piattaforma, le imprese potranno partecipare anche alle procedure aperte che sono state già pubblicate e a quelle che la Provincia bandirà in futuro”.
“Inoltre – concluso De Vinci -, sul piano degli adempimenti propedeutici alla costituzione della Stazione Unica Appaltante prevista dall’art. 1, comma 88, della legge n. 56/2014, nei prossimi giorni la Provincia invierà a tutti i Comuni una scheda di rilevazione delle procedure di gara gestite, al fine di determinare i fabbisogni e l’assetto più idoneo che la nuova struttura dovrà assumere.

OLTRE 500 STUDENTI PROVENIENTI DAL REGGINO, DAL CROTONESE E DAL COSENTINO IN VISITA AL PARCO DELLA BIODIVERSITA’ MEDITERRANEA/ IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA SERGIO ABRAMO: SI TRATTA DI UN FIORE ALL’OCCHIELLO DELLA NOSTRA REGIONE
Saranno oltre 500 gli scolari che, a partire da oggi e fino a metà aprile, raggiungeranno il Parco della Biodiversità Mediterranea quale meta della propria gita scolastica.
Con l’arrivo della bella stagione, il grande polmone verde della città e l’annesso Museo Storico Militare (MUSMI) si preparano, infatti, ad ospitare i numerosi visitatori che vorranno trascorrere una giornata tra la natura e la cultura storica.
“I ragazzi e i bambini che saranno ospiti del Parco – ha commentato il presidente della Provincia Sergio Abramo – hanno modo di alternare momenti di svago all’aria aperta con aspetti didattici e di apprendimento. Proprio per questo motivo le strutture che la Provincia ha creato nel cuore della città di Catanzaro vengono scelte dalle scuole di ogni ordine e grado per le gite scolastiche o per delle semplici uscite didattiche. Numerose sono le richieste in tal senso che stanno pervenendo agli uffici. I ragazzi che visiteranno il parco in questi giorni provengono da Locri, Caulonia, Rosarno, San Giovanni in Fiore e Crotone”.
“La Provincia – ha proseguito Abramo -, con tutto il suo personale, si adopera in ogni modo per garantire ai giovani visitatori e ai loro docenti accompagnatori i servizi necessari (parcheggio autobus, guide qualificate, area ristoro, ecc.) per la buona riuscita dell’iniziativa. Sempre nell’ottica di integrazione dell’offerta culturale con l’intrattenimento, la Provincia ha disposto l’apertura del MUSMI anche nelle giornate di Pasqua e di Pasquetta, al fine di consentire alle migliaia di visitatori che affolleranno il Parco della Biodiversità, anche da fuori regione, di calarsi nell’atmosfera storico-militare offerta dal Museo. Un ringraziamento particolare va al presidente onorario del Parco, Michele Traversa, che bada in maniera certosina alla cura e alla salvaguardia del Parco rendendolo ogni giorno di più un fiore all’occhiello della nostra regione”.

Vota questo articolo
(0 Voti)