1140x150-completo-di-qrcode

antincendio-calabriaverde-2023

(Tempo di lettura: 1 - 2 minuti)
Soverato, intollerabili i disservizi sulla rete elettrica. Il sindaco Daniele Vacca scrive al Prefetto

Soverato, intollerabili i disservizi sulla rete elettrica. Il sindaco Daniele Vacca scrive al Prefetto

Un disagio che si protrae da giorni, segnalato ma non ancora risolto.

Una situazione al limite che crea problemi per la sicurezza e la pubblica incolumità, di fronte alla quale fin ora l'Enel sembra aver fatto orecchie da mercante. Il sindaco di Soverato Daniele Vacca manifesta tutta la sua indignazione scrivendo al Prefetto di Catanzaro per chiedere un suo intervento per arrivare a breve a una soluzione.
<<Circa dieci giorni fa- spiega il primo cittadino- è stato tranciato un cavo della rete elettrica dagli operatori dell'Anas che lavoravano all'interno di un cantiere sulla Statale 106 in località San Nicola, lasciando al buio interi quartieri. A distanza di più di una settimana non si è ancora intervenuti , nonostante mi avessero assicurato l'avvio dei lavori previsto per due giorni fa.
Un problema che si associa alla continua interruzione del servizio che ha creato disagi importanti a persone anziane e attività commerciali, in giorni in cui la città è stata in piena emergenza climatica, con temperature altissime. Nella giornata di ieri il quartiere di San Nicola ha subìto un blackout di oltre sei ore a causa dell'abbandono dei generatori installati per tamponare il problema, non riforniti del necessario diesel per permettere il loro funzionamento. Stabilimenti balneari e abitazioni in piena estate sono stati abbandonati al loro destino. Una situazione vergognosa oltre che pericolosa che ho segnalato scrivendo nella tarda serata di ieri al Prefetto di Catanzaro, nel tentativo di arrivare a una soluzione che possa ripristinare un servizio essenziale per centinaia di persone>>.

Vota questo articolo
(0 Voti)

Contributi incassati nel 2022: euro 290.022,88. Indicazione resa ai sensi della lettera f) del comma 2 dell'articolo 5 del decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70.”