umg-banner-2020

(Tempo di lettura: 1 - 2 minuti)
Regione stanzia oltre 23 milioni per forestazione e prevenzione incendi

Regione stanzia oltre 23 milioni per forestazione e prevenzione incendi

Oltre 23 milioni di euro per garantire interventi di forestazione e prevenzione del rischio idrogeologico e del pericolo d’incendio.

Sono i fondi che la Regione Calabria ha deciso di destinare per finanziare le attività di tutela del patrimonio naturale calabrese.
L’iniziativa, assunta su impulso dell’Assessorato regionale all’Agricoltura, guidato da Gianluca Gallo, è stata formalizzata attraverso un decreto dell’UOA Forestazione, a firma del dirigente Salvatore Siviglia.
“L’emergenza Coronavirus, con la sospensione forzata di molte attività – ricorda Gallo – ha inciso in parte anche sui lavori di manutenzione del territorio. È per questo necessario imprimere un’accelerazione su questo versante”.
Da qui la scelta di erogare somme nel complesso pari a 23.476.040,26 euro, da assegnare agli enti attuatori di forestazione: Calabria Verde, Consorzi di Bonifica, Parco naturale regionale delle Serre. Già avviato, a cura della Ragioneria generale della Regione, il trasferimento dei fondi. Chiaro l’obiettivo: consentire senza ritardo né problema alcuno lo svolgimento delle lavorazioni atte alla tutela del patrimonio boschivo a rischio incendio e per la prevenzione del rischio idrogeologico, svolte prevalentemente da operai idraulico-forestali.
“Le preoccupazioni in proposito rappresentate dalle organizzazioni sindacali nelle settimane passate – sottolinea Gallo – trovano adesso adeguata risposta, garantendo gli standard di funzionalità auspicati dagli stessi soggetti attuatori”.
Resta, in prospettiva futura, la preoccupazione per le conseguenze del taglio di 40 milioni imposto dal Governo alle risorse per la forestazione.
“Una scelta dolorosa e foriera di ripercussioni potenzialmente deleterie – afferma l’Assessore – rispetto alla quale siamo impegnati a favorire un ripensamento che consenta il ripristino dell’originaria dotazione. Ne ho già parlato col ministro Bellanova, che si è detta pronta ad approfondire e valutare la questione. Una disponibilità, la sua, che fa ben sperare. È necessaria unità di intenti: ci auguriamo che tutte le forze politiche possano impegnarsi a fondo per perseguire questo risultato”.

Vota questo articolo
(0 Voti)

DIGITAL EDITIONS | ABBONATI