1140x150-completo-di-qrcode

antincendio-calabriaverde-2023

(Tempo di lettura: 2 - 3 minuti)
Una mezz’ora da incubo, il tracollo del Crotone

Una mezz’ora da incubo, il tracollo del Crotone

Un blackout fatale. Nell’ultimo turno della Lega Pro

il Crotone spreca una grande occasione sul campo dell’Audace Cerignola dilapidando un doppio vantaggio e facendosi rimontare nella ripresa dai pugliesi. Un secondo tempo da incubo da parte dei rossoblù di mister Zauli, che crollano alla distanza e subiscono 4 gol nell’ultima mezz’ora: un ko pesante che allontana la vetta della classifica, ora distante 9 punti.

Quasi incredulo a fine gara mister Zauli. «La spiegazione – dice l’allenatore del Crotone - è che abbiamo disputato un secondo tempo pessimo sotto tutti i punti di vista. Evidentemente abbiamo pensato che la partita era finita, e non c’è errore più grande da commettere. Perché le partite vanno giocate e lottate fino all’ultimo. Invece dopo il 2-1 gliel'abbiamo regalato con errori importanti, loro hanno preso ulteriore coraggio mentre noi l’abbiamo perso. Non abbiamo più giocato, palleggiato e trovato le punte, ma – prosegue Zauli - abbiamo aspettato che la squadra avversarie facesse il suo gioco. Il rammarico è enorme, perché abbiamo buttato via una partita che sembrava in mano e costruita con un ottimo primo tempo. Questa rimonta subita è peggiore rispetto a quella di Benevento. Quella la reputo una sconfitta figlia di episodi, mentre qui siamo usciti improvvisamente dalla partita senza più rientrarci. La peggiore partita da quando sono io in panchina a Crotone. Non ho riconosciuto niente della mia squadra. C’è poco da dire, è una sconfitta che ci lascia l’amaro in bocca. E’ bastato un secondo tempo per buttare via una vittoria che sarebbe stata

importante per il nostro percorso. Rifletteremo su quello che è successo perché – osserva il tecnico pitagorico - vogliamo dare ancora seguito a quanto costruito nell’ultimo periodo e dare continuità. Non vogliamo mollare niente».

TABELLINO AUDACE CERIGNOLA – CROTONE 4-2 AUDACE CERIGNOLA: Krapikas (1’st Trezza); Rizzo (1’st Russo), Capomaggio, Gonnelli, Tentardini; Tascone (1’st Sainz-Maza), Bianco (34’st Visentin), Ruggiero; D’Andrea, Leonetti (40’st Neglia), Malcore. A disp.: Pinnelli, Allegrini, Coccia, Bezzon, Carnevale. All. Tisci CROTONE: Dini; Papini (32’pt Bove), Altobelli, Loiacono; Tribuzzi, Vitale (28’st Jurcec), Felippe (28’st Vinicius), D’Ursi (40’st Bruzzaniti), Giron; Tumminello, Gomez. A disp.: Valentini, D’Alterio, Crialese, Cantisani, Stronati, Voncina. All. Zauli ARBITRO: Centi di Terni MARCATORI: 25’pt aut. Gonnelli (C), 40’pt D’Ursi (C), 22’st Malcore (A), 33’st, 44’st e 50’st D’Andrea (A) AMMONITI: Rizzo (A), Loiacono (C), Dini (C), Antonelli (C) NOTE: Al 47’st espulso il tecnico del Crotone Zauli per proteste.

Vota questo articolo
(0 Voti)

Contributi incassati nel 2022: euro 290.022,88. Indicazione resa ai sensi della lettera f) del comma 2 dell'articolo 5 del decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70.”