1140x150-completo-di-qrcode

antincendio-calabriaverde-2023

(Tempo di lettura: 1 - 2 minuti)
Un’eccellenza di Calabria alle Olimpiadi 2024

Un’eccellenza di Calabria alle Olimpiadi 2024

Ci sarà anche un tocco di Calabria alle prossime Olimpiadi.

Il lametino Luigi Martilotti e Gaspare Armata saranno gli arbitri italiani ai Giochi Olimpici di Parigi 2024. La designazione è arrivata nell’ultima riunione del Comex della Federazione Internazionale di Scherma, svoltasi in Egitto, dov’è stata deliberata la rosa degli Officials prescelti per l’evento a cinque cerchi.

L’Italia dunque porterà sulle pedane del Grand Palais, scenario sontuoso delle competizioni schermistiche nella Capitale francese in programma dal 27 luglio al 4 agosto prossimi, due eccellenze riconosciute del proprio Gsa. Dopo ben nove Campionati del Mondo Assoluti diretti, Luigi Martilotti approderà meritatamente sul palcoscenico olimpico. Per l’arbitro di Lamezia Terme (a 28 anni di distanza da un altro lametino, Roberto Costanzo, che arbitrò i Giochi di Atlanta 1996) un meritatissimo riconoscimento che fa seguito all’indicazione quale terzo miglior arbitro al mondo nella sciabola di cui è stato insignito sia nel 2023 che nel 2022. «Una certezza, “Gigi”, garanzia per tutto il movimento

internazionale»: così la Federsherma nazionale commenta la designazione olimpica di Martilotti. A lui e ad Armata i più sinceri complimenti, per questa prestigiosa “investitura” olimpica, del presidente federale Paolo Azzi, del vicepresidente vicario Maurizio Randazzo (referente per il settore arbitrale), del Consiglio, della Commissione GSA e di tutta la scherma italiana.

Ovviamente, grande anche la soddisfazione della Federschema regionale: «Una Calabria che, sempre orgogliosa dei suoi Arbitri, avrà un motivo più “familiare” per seguire da vicino la competizione sportiva per eccellenza. Auguri Luigi», scrive il comitato calabrese della federazione sui propri canali ufficiali.

A distanza di ventotto anni un altro arbitro lametino tornerà, dunque, sul palcoscenico olimpico. Alle Olimpiadi di Atlanta del 1996 infatti questo prestigioso privilegio era già toccato a Roberto Costanzo. La storia dunque si ripete. Un meritato riconoscimento per Martilotti dopo aver diretto in ben nove Campionati del Mondo Assoluti ed essere stato insignito, sia nel 2022 che nell’attuale anno, come terzo miglior arbitro al mondo di sciabola. Una designazione, quella di Martilotti, che per la verità era nell’aria dato che la scuola di Lamezia Terme è oramai da anni la più numerosa e prestigiosa in Italia, nonché tra le migliori al mondo, per quanto riguarda la scherma in generale. Basti pensare che quasi il 50% degli arbitri di sciabola degli Assoluti, ovvero della kermesse più importante della stagione, è espressione del gruppo lametino.

Vota questo articolo
(0 Voti)

Contributi incassati nel 2022: euro 290.022,88. Indicazione resa ai sensi della lettera f) del comma 2 dell'articolo 5 del decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70.”