1140x150-completo-di-qrcode

antincendio-calabriaverde-2023

(Tempo di lettura: 2 - 3 minuti)
La stella Ruggiero brilla sul mondo

La stella Ruggiero brilla sul mondo

È calabrese una delle grandi stelle internazionali del kickboxing,

Fabrizio Ruggiero, crotonese di 27 anni, è il nuovo campione del mondo di Wako Pro, categoria 58. 2kg. Ruggiero ha conquistato infatti il tetto del mondo durante il Petrosyan Mania Gold Edition all'Alleanza Cloud di Milano battendo il francese El Mestar: nessuna discussione sulla vittoria, tanto è vero che l'atleta pitagorico è stato premiato dalla decisione unanime dei giudici.

Fabrizio Ruggiero ha lottato duramente per il titolo mondiale di Kickboxing, raggiungendo un traguardo straordinario che sin da piccolo sognava e completando un percorso estremamente duro e fratto di grandissimi sacrifici. Un carattere autenticamente calabrese, l'hanno definito gli addetti ai lavori. Contro El Mestar, avversario di notevole spessore tecnico, per Ruggiero è stata una sfida ad altissima tensione, una sfida che ha visto il lottatore crotonese fin da subito caricatissimo, ma in difficoltà nei primi 2 round al cospetto di competitor molto attrezzato e determinato. Poi però la rimonta che ha fatto la differenza: Fabrizio Ruggiero ha tirato fuori tutta la forza e la grinta dal terzo round, in un crescendo impressionante. Infine nel durissimo 5º round, quello alla fine decisivo per la vittoria finale, Ruggiero è letteralmente esploso piegando la resistenza dell'avversario: così la giuria all’unanimità lo ha laureato campione del mondo.
Una grande soddisfazione, per Ruggiero, perché dietro il titolo mondiale e dietro l'impresa milanese ci sono anni e anni di sacrifici e di traguardi conquistati gradualmente. L'atleta calabrese, uno dei punti di riferimento del kickboxing nazionale, è stato campione d’Italia ed era in carica come campione europeo, titolo arrivato nel 2022, contro il forte Slovacco Lukas Mandinec. Un vero veterano del ring. Per il mondiale a Milano Ruggiero si è allenato dallo scorso mese di agosto, ogni giorno in palestra, senza alcuna pausa. Un allenamento durissimo. «Dedico questo titolo mondiale all’Italia, alla Calabria e alla mia città, Crotone», sono state le sue prime dichiarazioni con la corona in mano. L'atleta in particolare ha ringraziato la famiglia, la ragazza, il suo team, i suoi maestri Giorgio e Armen Petrosian e tutti i compagni del team Petrosyan.

Fabrizio Ruggiero ha ricevuto anche i complimenti del presidente della Regione Calabria Roberto Occhiuto, che ha festeggiato con lui il successo mondiale: «Ha combattuto con un’energia ed una tenacia stratosferiche e, come un vero calabrese, non ha mai mollato fino alla fine. La Calabria è fiera di te, Fabrizio!», ha scritto sui social Occhiuto.

Vota questo articolo
(0 Voti)

Contributi incassati nel 2022: euro 290.022,88. Indicazione resa ai sensi della lettera f) del comma 2 dell'articolo 5 del decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70.”