1140x150-completo-di-qrcode

antincendio-calabriaverde-2023

(Tempo di lettura: 2 - 3 minuti)
La grande impresa ''griffata'' Omifer Palmi

La grande impresa ''griffata'' Omifer Palmi

La grande impresa. Per la seconda volta in stagione la Omifer Palmi

sconfigge la "corazzata" Macerata, capolista nella serie A3 di volley maschile. Dopo aver eliminato i marchigiani in Coppa, i palmesi vincono anche nell'ultimo turno del campionato, riscattando le ultime due inattese sconfitte: un successo emozionante, per la Omifer Palmi, maturato con una epica doppia rimonta nel finale, e un successo molto importante ai fini della classifica, perché consente ai calabresi di restare in scia delle avversarie nella corsa al podio finale.

Il match. Macerata vince i primi due parziali (19–25, 24–26) mostrandosi superiore in tutti i fondamentali e dando l’impressione di avere l’incontro in mano. Ma dalla metà del terzo set inizia un’altra partita: la squadra di casa sotto di cinque punti (9–14), riesce a ricucire il strappo sul 17 pari con Peppino Carbone e quello successivo sul 19–21, con un torrenziale sei a uno propiziato dalla “premiata ditta” Stabrawa –Corrado e dall’ace conclusivo di Carbone (25–22). La quarta frazione è lottata punto a punto fino al 18–17, con due conclusioni vincenti di Corrado e un attacco spedito

abbondantemente fuori dai marchigiani, che spiana la strada al sette a zero finale (25–18). Senza storia il tie-break (5–0, 8–1, 11–4), che completa la fantastica rimonta con il 15–8 finale, con la consapevolezza di aver conquistato due punti di grande importanza per il proseguo della stagione.

Per Palmi, fra i tanti lasciti positivi della partita, ci sono anche quelli dei cinque atleti in doppia cifra: il poderoso opposto polacco Pawel Stabrawa top scorer con 23 punti , che consolida la seconda posizione della classifica dei migliori realizzatori con 377 punti, con dieci lunghezze di ritardo dal battistrada dal lituano Edvinas Vaskelis in forza a Lagonegro, il martello crotonese Francesco Corrado a quota 16, tre dei quali a muro, capitan Carmelo Gitto con 13 punti (71% in attacco), il regista Francesco Cottarelli autore di 11 punti, sei dei quali a muro e Peppino Carbone a quota 10, con un muro e due ace (54% di positività offensiva).

TABELLINO OMIFER FRANCO TIGANO PALMI–BANCA MACERATA 3–2 (19–25 24–26 25–22 25–18 15–7) PALMI: Cottarelli 11, Stabrawa 23, Gitto cap. 13, Rau 4, Corrado 16, Carbone 10, Donati (L1); Pellegrino, Russo, Maccarone 4, Ioveno n.e.. Allenatore: Gianluca Porcino – Nico Arlotta. MACERATA: Marsili cap. 5, Casaro 22, Fall 9, Sanfilippo 2, Zornetta 12, Lazzaretto 16, Gabanelli (L1); Pahor, Orazi 1, Penna 3, Scrollavezza, Ravellino n.e., D’Amato n.e.., Paolorosso (L2) n.e. Allenatore: Maurizio Castellano. Arbitri: Colucci di Matera e Spinnicchia di Catania.

Vota questo articolo
(0 Voti)

Contributi incassati nel 2022: euro 290.022,88. Indicazione resa ai sensi della lettera f) del comma 2 dell'articolo 5 del decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70.”