1140x150-completo-di-qrcode

antincendio-calabriaverde-2023

(Tempo di lettura: 1 - 2 minuti)
Cosenza capitale internazionale delle bocce

Cosenza capitale internazionale delle bocce

Tutto il mondo delle bocce, non solo quello calabrese,

ha reso il giusto omaggio a una figura che è già e sempre resterà nei cuori di tutti. Grandissima emozione a Cosenza alla prestigiosa manifestazione “Remember Day – Gennaro Nigro” organizzata dalla Asd Bocciofila Italia del presidente Mario Palermo e dedicata all’indimenticato Gennaro, «un ragazzo che sorrideva con il cuore», come lo ha ricordato il presidente della Fib Calabria, Francesco D’Ambrosio.

Con il Memorial Nigro la città bruzia è stata sicuramente protagonista della scena boccistica internazionale e si è scritta una pagina sportiva importante per la società organizzatrice, e per tutto il movimento boccistico calabrese, nazionale e persino europeo, accolto con gentilezza dalla fantastica famiglia Nigro. Ma è stato anche un momento nel quale la generosità d’animo e l’accoglienza hanno preso per mano tutti i presenti, portandoli nei luoghi dove il ricordo non muore mai e avvolge tutti come un abbraccio. Cosenza, e la Calabria, sono stati rappresentati al meglio, non solo perché si è dato vita ad un evento di altissima portata sportiva ma anche grazie alle persone che ci hanno messo il cuore e l’impegno, i sacrifici e tanta voglia di farcela, con la testardaggine e la determinazione che contraddistingue i calabresi. L’importanza dell’evento è stata sottolineata anche dalla presenza, a Cosenza, del presidente federale Marco Giunio De Sanctis, del presidente della Confederazione Europea Raffa, Moreno Rosati, del consigliere federale Franco Delvecchio, e del segretario Generale Riccardo Milana, che, assieme al presidente regionale, Francesco D’Ambrosio, hanno incontrato le società calabresi per fare il punto della situazione dell’attività sul territorio regionale.

La cronaca dai campi di gioco, invece, registra la vittoria dell’Italia nel Quadrangolare internazionale con Croazia, Svizzera e Austria. L'azzurro Gusmeroli e la svizzera Baratella si sono aggiudicati le competizioni del tiro di precisione. Ha diretto la manifestazione Domenico Sposetti, arbitro internazionale dell'Aiab Abruzzo, coadiuvato da Emilio Segreti e dallo staff arbitrale calabrese. L’ultimo appuntamento boccistico della kermesse, la gara internazionale a coppia, per 64 formazioni, ha visto l’affermazione della coppia Formicone/Nanni (Bocciofila Vigasio) che solo al termine di una finale combattutissima hanno avuto la meglio sui bravissimi Valentino/Zaffino della Catanzarese. Terzo posto per La Marca/Coppola. A conclusione della manifestazione le parole del presidente D’Ambrosio: «Cosenza è stata Capitale delle bocce in Italia ed in Europa».

Vota questo articolo
(0 Voti)

 Contributi incassati nel 2023: Euro 290.022,88. lndicazione resa ai sensi della lettera f) del comma 2 dell'articolo 5 del decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70