(Tempo di lettura: 1 - 2 minuti)

"Prefetto presente e collaborativo", sindaci ringraziano Reppucci

Un segno di riconoscimento per "il modo veramente prestigioso e anche di costante partecipazione umana con cui da quasi tre anni il prefetto Reppucci svolge nella nostra provincia l'alta funzione di rappresentante dello Stato e del Governo centrale".

E' questa l'iniziativa promossa dai sindaci del Basso Jonio e delle Pre-Serre della provincia di Catanzaro. L'obiettivo dei primi cittadini è stato quello di dimostrare "la viva ammirazione e la intensa riconoscenza delle Amministrazioni e delle comunità locali" al prefetto Antonio Reppucci. Nel corso dell'iniziativa, alla quale i primi cittadini hanno indossato in maniera simbolica la fascia tricolore, sono stati espressi i ringraziamenti al prefetto "per il modo innovativo e chiaramente fraterno con cui egli ha caratterizzato e caratterizza le sue alte funzioni, sempre assai collaborative, di saggio consiglio e di prudente sostegno per il superamento delle enormi difficolta' che le Amministrazioni locali, specialmente nelle attuali congiunture economiche e e di incertezze istituzionali e sociali, sono costrette ad operare per soddisfare i crescenti bisogni delle popolazioni, affrontando talvolta non solo la carenza di risorse finanziarie, ma incontrando spesso anche solitudine, o addirittura noncuranza o incomprensione presso altri livelli politico-istituzionali". Molti i sindaci presenti, tra i quali quello di Squillace, Guido Rhodio; di Catanzaro, Sergio Abramo; di Petrizzi, Domenico Paravati; di San Floro, Teresa Procopio; di San Sostene, Patrizia Linda Cecaro; di S.Andrea Jonio, Gerardo Frustaci; di Satriano, Miche Drosi e di Montauro, Pantaleone Procopio. Dal canto suo, il prefetto Reppucci ha espresso i suoi vivi sentimenti di profonda considerazione e di forte gradimento per la bella e iniziativa di vicinanza.

Vota questo articolo
(0 Voti)

"Contributi incassati nel 2020: Euro 290.022,88. Indicazione resa ai sensi della lettera f) del comma 2 dell'articolo 5 del decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70"