(Tempo di lettura: 1 - 2 minuti)

Gruppi centrosinistra, Sindaco Abramo perde contatto con realtà

Catanzaro  - ''In che città vive Abramo? Nella sua difesa d'ufficio, appassionata quando surreale, al Governatore Scopelliti, si lancia in una serie di affermazioni ai confini della realta'.

Scopelliti avrebbe, secondo Abramo, 'salvaguardato e potenziato il sistema socio-sanitario del Capoluogo', suona come una agghiacciante beffa nei confronti dei malati e del personale medico, costretti a sacrifici e mortificazioni. Ma Abramo, preso dall'unica preoccupazione di difendere il Governatore, perde totalmente il contatto con la realta'''. Lo si legge in una nota dei Gruppi di centrosinistra al Comune di Catanzaro.

''Fondazione Campanella trasformata dalla sinistra in un assumificio'', le assunzioni a chiamata diretta, senza concorso, chi le ha fatte, Sindaco? Abramo, poi, si lancia in una vera e propria acrobazia quando parla dell'accordo col Bambin Gesu', ''a prescindere da valutazioni sul rapporto costi-benefici''. A prescindere? Ma se il punto centrale, il vulnus, della Convenzione e' proprio il rapporto costi-benefici, come si fa a giudicare la Convenzione prescindendo da esso? E su Cardiochirurgia, lo sa Abramo che oltre all'impegno verbale, da parte di Scopelliti, di non portare via la Cardiochirurgia pubblica da Catanzaro, non c'e' altro? Abramo getta fumo negli occhi, per difendere il Governatore dalle accuse, legittime, per i disastri combinati, addirittura tira in ballo i suoi predecessori; la colpa e' sempre degli altri, insomma. E siamo grati a Scopelliti di avere fatto stanziare cinque milioni per lo stadio. Gli siamo grati anche per essere stato una mattina a a Palazzo De Nobili, in una conferenza stampa convocata ad horas proprio sullo stadio, mentre non trova il tempo (o la voglia) di stare un pomeriggio per un Consiglio ad hoc sulla Sanita'. La difesa d'ufficio di Abramo e' la continua conferma, insomma, - conclude la nota - dello scollamento dalla realta' di gran parte del centrodestra catanzarese, che svende le ragioni della propria citta' pur di difendere le ragioni del proprio Governatore''.

Vota questo articolo
(0 Voti)

DIGITAL EDITIONS | ABBONATI