ViaggiArt presenta ''Calabria autentica''

ViaggiArt presenta ''Calabria autentica''

Dare valore ai piccoli borghi, promuovendone l'autenticità e il valore.

Questa è sempre stata una prerogativa di ViaggiArt, il portale di turismo culturale nato nel 2014 proprio grazie all’intuizione di due giovani calabresi, Giuseppe Naccarato e Stefano Vena, ai quali si aggiunge, l’anno successivo, una terza anima, Fabio Tarantino.
Una start up di Altrama Italia che si traduce anche in un’app a portata di mano e oggi sempre più in linea con i nuovi trend turistici, tra cui quello dei viaggi “smart”. Parchi, siti archeologici, musei e borghi intorno al luogo in cui ci troviamo comodamente consultabili dallo smartphone: una guida digitale a portata di tasca.
È così che a fine anno ViaggiArt presenta una “Calabria autentica” e imperdibile per il 2020, proprio per sostenere i piccoli borghi puntando i riflettori sull’entroterra della Punta dello Stivale.
Conosciuta per i sui 800 km di costa, la Calabria rinasce in piccole realtà custodi di beni architettonici, culturali e immateriali autentici che in questi ultimi anni, grazie ad amministrazioni illuminate, a comitati e associazioni particolarmente attive sul territorio o all’attenzione della stampa internazionale, stanno facendo parlare di sé.
Un viaggio che parte da Cerchiara di Calabria, nel cosentino, e arriva a Bivongi passando da Caccuri, Taverna e Zungri. Sono questi i 5 borghi imperdibili del 2020 secondo ViaggiArt: un borgo per ogni provincia della Calabria alla scoperta di tradizioni ancestrali, affascinanti rovine e una natura incontaminata fatta di scenari unici che dalle alture guardano al mare e alla montagna in un solo sguardo.
Una scelta consapevole e oggettiva che si basa su preziosi borghi vicini a luoghi già conosciuti. Basti pensare a Stilo, situata a due passi da Bivongi, o alla famigerata Costa degli Dei, a pochi chilometri da Zungri, la Città di Pietra ancora sconosciuta da molti calabresi che spesso decidono di passare i weekend fuori dalla propria regione, ignari delle meraviglie nascoste della propria terra.

Vota questo articolo
(0 Voti)

Articoli correlati (da tag)

Devi effettuare il login per inviare commenti