Nasce ''Resto al Sud'' per incentivare gli imprenditori del Mezzogiorno

Nasce ''Resto al Sud'' per incentivare gli imprenditori del Mezzogiorno

In un periodo in cui i giovani partono per cercare fortuna fuori dal proprio territorio, nasce ''Resto al Sud'', l'incentivo che sostiene le idee imprenditoriali dei ragazzi per un'età compresa dai 18 ai 35 anni e residenti nelle 8 regioni del Mezzogiorno (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia).

A partire dalle ore 12 di lunedì 15 gennaio, tutti i neoimprenditori potranno inviare la loro proposta a Invitalia per chiedere le agevolazioni, prospettiva di copertura per il 100% degli investimenti per le idee.
Parla Domenico Arcuri:''Il Mezzogiorno ha ripreso a crescere, ma c'e' bisogna ora di consolidare i risultati raggiunti negli ultimi tre anni. Con Resto al Sud puntiamo a ribaltare la percezione del fare impresa nel Meridione, da chimera o prospettiva impossibile a volano per la crescita. Per la prima volta il governo ha messo in campo un incentivo che puo' coprire fino al 100% dell'investimento proposto dai neoimprenditori. Vorrei ricordare ai giovani che presenteranno le richieste che il 15 gennaio non ci sara' alcun click day, non sono previste ne' scadenze ne' graduatorie. Esamineremo tutte le proposte seguendo rigorosamente l'ordine cronologico e finanzieremo solo quelle in regola con i requisiti previsti dalla legge e che contengano un progetto di impresa valido e sostenibile. Il tutto in maniera trasparente e con procedure completamente digitalizzate. La dotazione finanziaria particolarmente ampia, ci consentira' di sostenere un numero molto elevato di nuove imprese".
Tutti i giovani che vorranno aderire al progetto non potranno avere già un contratto a tempo indeterminato, essere proprietari di imprese e che non abbiano beneficiato di altre agevolazioni negli ultimi tre anni.

LA REDAZIONE

Vota questo articolo
(0 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti

Ad2