Domani Open Day all’Accademia dei saperi creativi “Pentakaris”

Domani Open Day all’Accademia dei saperi creativi “Pentakaris”

REGGIO CALABRIA - Prende il via mercoledì 12 settembre 2018 il nuovo anno di attività dell’Accademia dei saperi creativi “Pentakaris”. Il consiglio direttivo e lo staff artistico e didattico dell’associazione Pentakaris sono lieti di invitare la cittadinanza presso i locali dell’accademia, sita a Gallina di Reggio Calabria, in una location esclusiva immersa in una oasi di verde.


L’accademia aprirà le porte per realizzare un open Day dedicato a quanti avessero interesse ad accostarsi al mondo della musica e dell’arte. Il 12 settembre prossimo, dalle ore 18.30, è possibile visitare il polo culturale, una realtà cittadina di tutto rispetto, e conoscere l’offerta formativa per l’anno sociale e accademico 2018/2019.
I percorsi programmati - affermano in una nota stampa il Direttore Musicale dell’Accademia Pentakaris Bruno Tirotta, ed il Coordinatore Martino Parisi - sono destinati a tutti, siano essi bambini ed adulti, dai 3 a 90 anni.
“Associarsi e frequentare i percorsi musicali, anche i corsi preaccademici legalmente riconosciuti in convenzione con il conservatorio di musica”, affermano il maestro Tirotta ed il professore Parisi, “significa condividere esperienze di alto livello formativo, anche interdisciplinari, che concorrono allo sviluppo globale della persona. I talenti avranno opportunità di cimentarsi e studiare con artisti di chiara fama, e i meno talentosi avranno occasione di sviluppare il potenziale creativo”.
Lo staff di esperti dell’Accademia dei saperi creativi “Pentakaris” è composto da artisti noti nel settore per essere qualificati modelli di alta professionalità e portatori di indiscussi valori umani, quali sono Marinella Rodà che cura il Canto moderno; e poi, per il Pianoforte, Lilly Lanzetta (preaccademico) e Pino Puntorieri; per le Percussioni, Giuseppe Spanò; Eliana Moscato che cura Labmusic, Flauto traverso e Teoria; per il Violino, Fulvio Puccinelli; e per la Chitarra, Dario Ielo.

Vota questo articolo
(0 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti

Ad2