Carnevale di Castrovillari: Trentamila in piazza

Trentamila persone in piazza. Numerosi gruppi di visitatori provenienti da Calabria, Puglia, Basilicata e Campania.

Una presenza, informa una nota stampa, nutrita di camperisti. Strade e piazze piene di gente fin dal mattino con la Parata della Gioia che ha coinvolto centinaia di bambini.
Checché se ne dica il Carnevale di Castrovillari conserva sempre il fascino attrattivo del grande evento che può essere convogliato nel solco di una buona proposta turistica per rilanciare la città e le sue attività commerciali e ricettive. Colori, musica, suoni e folklore della festa carnascialesca più antica di Calabria che nella 56a edizione ha superato la prima. La prima sfilata da poco conclusasi ha visto un livello di costumi sicuramente cresciuto rispetto allo scorso anno ed una presenza di compagini mascherate arrivate da Acri, San Donato di Ninea e Trebisacce a testimonianza che il Carnevale di Castrovillari è punto di riferimento per il comprensorio. Può piacere o non piacere, si possono criticare o valutare la qualità dei vestiti e delle scelte organizzative. Ma una cosa è certa: il Carnevale è festa dal potenziale turistico indiscusso che dovrebbe essere messo a regime per costituire un grande attrattore di risorse e di sviluppo tutto l'anno, non solo nei dieci giorni di eventi organizzati dalla Pro Loco. Colori e musica si fondono tra maschere e folklore che quest'anno vede il Messico e l'India tra le compagini di fascino che hanno sfilato sotto il sole brillante della prima domenica in maschera. Soddisfatti gli organizzatori della kermesse che gongolano per la folta presenza di ospiti. A salutare la prima uscita del Carnevale di Castrovillari il sindaco di Bari, Michele EMILIANO, accolto dal Sindaco della Città del Pollino, Domenico LO POLITO. Folta anche la rappresentanza dell'Unitalsi di Cosenza che da anni ha consolidato il rapporto con il Carnevale di Castrovillari portando alla kermesse del Pollino decine di assistiti in carrozzina che godono della gioia della festa mascherata da una posizione riservata lungo il percorso. Domani sera il Gran Galà del Folklore con il Premio Cultura e martedì – tempo permettendo – ultima uscita di Re Carnevale e della sua "allegra brigata" prima di cedere il passo alla Quaresima.

Vota questo articolo
(0 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti

Ad2