Bilancio fine spettacoli del direttore artistico D'Amico e del sindaco di Rossano Mascaro

Bilancio fine spettacoli del direttore artistico D'Amico e del sindaco di Rossano Mascaro

Ora si attende la cerimonia finale della terza edizione della “Mostra Nazionale d’Arte del Teatro amatoriale Italiano

– Premio Ausonia”. Il lavoro svolto dal direttore artistico Antonio Maria D'Amico e dalla Fita provinciale di Cosenza (di cui è a capo), ha dato grandi soddisfazioni a lui e a tutto lo staff. Sedici le compagnie che hanno partecipato a questa terza edizione alzando il livello della qualità della manifestazione che punta, ovviamente, a crescere ancora. Un successo anche di conurbazione visto che gli spettacoli sono andati non solo in scena a Corigliano ma anche a Rossano, Cassano allo Jonio e Oriolo. Intanto, per il Premio Social, gli spettatori possono votare la compagnia teatrale che preferiscono sulla pagina Facebook della Fita provinciale di Cosenza (www.facebook.com/fitacosenza).
«Sono molto soddisfatto – dice il direttore artistico Antonio Maria D'Amico – avevamo in mente di mettere in piedi un grande progetto fatto da un grande cartellone con compagnie teatrali provenienti da tutta Italia e ci siamo riusciti. Non è stato facile, dietro ogni spettacolo, dietro ogni applauso, dietro ogni sorriso che abbiamo rivolto ad attori e spettatori c'è stato un duro lavoro lungo un anno. Il 9 settembre consegneremo gli ultimi premi della terza edizione ma già stiamo pensando al 2018. Fra le soddisfazioni più grandi che mi porterò dentro c'è l'aver reso l'alto Jonio cosentino unito nel nome del teatro. Ora godiamoci la grande festa di chiusura con le premiazioni».

La rassegna quest'anno è stata accolta molto bene dai Comuni che hanno ospitato gli spettacoli. Se Corigliano è ormai roccaforte “storica” per la Fita provinciale di Cosenza, Rossano non si è dimostrata da meno e l'amministrazione comunale della città bizantina guidata dal sindaco Stefano Mascaro e la sua giunta hanno voluto offrire l'ingresso gratuito al pubblico per tutte le tappe rossanesi.
«Rossano e Corigliano sono unite anche dal teatro – dichiara il primo cittadino di Rossano Stefano Mascaro – Gli spettacoli della Fita si sono tenute in due location molto belle e suggestiva come il nostro Chiostro di San Bernardino e il Quadrato Compagna di Schiavonea. Abbiamo completato la nostra stagione estiva di eventi con il cartellone della Mostra nazionale d'arte-Premio Ausonia che è stato divertente e variegato. Possiamo dire che è stata una grande novità per noi che ha portato a grande partecipazione di pubblico nelle serate rossanesi e grande positività. Possiamo dire che è stata una gradita sorpresa che ci ha aiutato a promuovere il territorio e che è piaciuta ai turisti arrivati a Rossano.

Vota questo articolo
(0 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti

Ad2