Apre il Festival Euromediterraneo di Altomonte

Apre il Festival Euromediterraneo di Altomonte

Mercoledì 1 agosto prende il via la sezione “Divino jazz e contaminazioni” del Festival Euromediterraneo di Altomonte 2018 che, per l'edizione numero trentuno, ha scelto per tema “Paesaggi culturali”. La sezione “Divino jazz e contaminazioni”, che andrà avanti fino a domenica 5 agosto all'interno del Chiostro dei domenicani nel centro storico di Altomonte, mette insieme contaminazioni e trasferimento delle conoscenze con il pubblico grazie a musica, incontri culturali, mostre, arti visive, workshop, summer school, docufestival e degustazioni.


Si parte dunque mercoledì 1 agosto alle 17.30 con Paesaggi culturali visivi - Inaugurazione Festival Euromediterraneo e della mostra “Have a good trip” di Federico Orlando. Alle 18 Paesaggi culturali istantanei con inaugurazione mostra di Mario Battaglia, Giancluca Bevacqua e Carlo Stella; a seguire Paesaggi culturali di comunità: Il festival dei festival - Tavola rotonda sugli eventi culturali che animano l'estate in Calabria. Chiusura, alle 19, con Paesaggi culturali musicali: musica nel chiostro - concerto dei Back to black.
Giovedì 2 agosto, alle ore 18, workshop Ciak weekend “Paesaggi culturali” docufestival – storytelling a cura di Andrea Belcastro a cui seguirà, alle 19, Paesaggi culturali musicali: musica nel chiostro con il concerto del duo Curcio-Carella.
Venerdì 3 agosto si inizia con il primo appuntamento, alle ore 17, di Paesaggi culturali letterari: conversazione gli autori Esperia Piluso, Tommaso Orsimarsi, Salvatore De Luca, Luigi Sirimarco, Franco De Luca, Benito Patitucci, Marco Marra, Angela Daniela Evoli e Davide Imbrogno. Alle 18 proiezione della prima selezione dei documentari “Social Machinery film festival” a cura di Joseph Caristena e, alle 20, Paesaggi culturali musicali: musica nel chiostro con il live dei Coram populo in Rosamaratour 2018.
Sabato 4 agosto “Divino jazz e contaminazioni” ospiterà, alle 17, i Paesaggi culturali poetici con il Reading del collettivo dei 15 poeti: Rosanna Angiulli, Antonio Parise, Franceschina Antonucci, Laura Donato, Giampiero Donnici, Bianca Iero, Esperia Piluso, Giovanni Cristofaro, Tiziana Perrone, Emmanuela Rovito, Damiana Salerno, Maria Santoro, Concetta Salituro, Orietta Scarpelli e Antonio Termine. Seguirà la proiezione della prima selezione dei documentari “Social Machinery film festival” a cura di Joseph Caristena. Alle 19 secondo appuntamento di Paesaggi culturali letterari: conversazione culturale con Mimmo Talia, Alfredo Sprovieri e Oscar Greco. Alle 20 Paesaggi culturali musicali: musica nel chiostro – The Liberator jazz trio e, alle 21.30 in piazza Tommaso Campanella, concerto del gruppo “Armonia Popolare”.
Nell'ultima giornata, domenica 5 agosto, si inizia alle 17.30 con Paesaggi culturali letterari: conversazione culturale con Lou Palanca, Michele D'Ignazio, Eliana Iorfida, Emanuele Carnevale e Mario Vicino e, alle 20.30, Paesaggi culturali musicali: musica nel chiostro - Daniel Cundari, Flavio Nicotera e con la partecipazione straordinaria di Sandro Sottile in “Only room for poetry”.
Durante le giornate del “Divino jazz e contaminazioni” con degustazione di prodotti tipici e vino calabrese. In questi giorni, inoltre, i partecipanti al concorso “Ciak weekend – Paesaggi Culturali docufestival – storytelling”, realizzeranno i loro lavori. Il vincitore avrà in premio 400 euro mentre tutti i partecipanti riceveranno un ingresso gratuito a tutti gli spettacoli di Altomonte a partire dal 12 agosto. Il bando è consultabile sul sito www.altomontefestival.com.

Vota questo articolo
(0 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti

Ad2