Al via la campagna di Crowdfunding per webserie divulgativa a Catanzaro

Al via la campagna di Crowdfunding per webserie divulgativa a Catanzaro

CATANZARO - Sono cinque le idee vincitrici di Giovani&FuturoComune, il percorso di progettazione partecipata rivolto ai giovani under 18 ideato in Calabria da Goodwill

- agenzia formativa impegnata nella formazione dei giovani sui temi dell'innovazione sociale e dell'imprenditoria digitale - e sostenuto dalla Fondazione con il Sud e dalla Fondazione Vodafone Italia.

“E’ molto importante stimolare e coinvolgere i ragazzi in progetti che hanno come obiettivo lo sviluppo del territorio – questo il commento di Carlo Borgomeo, presidente della Fondazione CON IL SUD durante la conferenza stampa. Nel caso specifico, per i tanti diciottenni calabresi coinvolti, questa rappresenta un’opportunità di crescita personale ma, soprattutto, è una straordinaria occasione di crescita culturale per l’intera comunità. Sono i ragazzi che dal basso possono cambiare positivamente il territorio, recuperando fiducia, speranza e soprattutto la voglia di sognare e di mettersi in gioco”

Giovani&FuturoComune in sintesi: Giovani&FuturoComune ha voluto stimolare la costruzione di un modello virtuoso di lavoro tra scuola, imprese e territorio favorendo il protagonismo dei giovani nella costruzione di un modello sociale ed economico positivo per la Calabria, basato su legalità, rispetto delle persone e valorizzazione delle risorse del territorio, restituendo nuova vita ai beni comuni, valorizzandone l’utilità sociale, costruendo utilità economica

formando i giovani sul fare impresa, creando nuove forme di lavoro, di professioni e di impresa in Calabria.

Il progetto si è sviluppato in 4 fasi:

formazione, mediante la messa a disposizione di strumenti, confronto e laboratori;

progettazione di idee che valorizzassero un bene comune;

competition: selezione delle 5 migliori idee (una per provincia) cui è stato fornito un grant di 30.000 euro;

realizzazione, con il coinvolgimento di Comuni, aziende, organizzazioni sociali e culturali.

I numeri: 14 Scuole superiori di secondo grado; 1000 studenti; 24 beni comuni; 8 amministrazioni locali partner; 13 Team finalisti per un totale di 66 studenti; 5 Team selezionati per un totale di 22 ragazzi che si sono costituiti in associazioni per realizzare le loro idee.

Le cinque idee vincitrici:

Virtual Agorà a Crotone nel bene comune parco Pitagora per la creazione di un percorso virtuale all’interno del Museo di Pitagora, un sito Internet, laboratori di stampa 3D per la realizzazione e vendita di oggetti legati al Parco, biblioteche e cinema all’aperto.

Experience House a Pizzo nella Loggia della Tonnara: per realizzare uno spazio in cui condividere idee, competenze, creatività con la comunità e i cittadini; un luogo in cui coabitano modernità e storia, enogastronomia responsabile, arte e cultura, innovazione e identità.

Otakube a Cosenza nel bene comune Città dei ragazzi: il primo FAB LAB dedicato al mondo Cosplay, un luogo dove amanti dei fumetti, videogames, cinema, anime e manga possano ritrovarsi per studiare, conoscersi, scambiare consigli, creare ed indossare “i panni” del personaggio preferito.

MicroTech a Catanzaro: un laboratorio di micro-propagazione per creare piante virus-esenti a supporto delle aziende agricole del territorio nella riduzione degli interventi di pesticidi sulle piante, migliorare la produttività e tutelare il territorio.

Argomens a Rosarno nel bene comune Mediateca comunale Foberti: un centro di aggregazione per gli

appassionati di arte e cinema un luogo ideale per condividere le proprie passioni con proiezioni cinematografiche, rappresentazioni teatrali, laboratori sia pratici che teorici sui temi del cinema, della narrazione e dell’arte.

Sono stati i giovani futuri imprenditori calabresi, già costituitisi in cinque associazioni, a raccontare con meritato orgoglio le fasi in cui si sono articolati i progetti e come sono riusciti a mettere in pratica le loro idee.

Tutti hanno evidenziato come buona parte del merito vada a Goodwill le cui socie Rosaria Adduci, Maria Elia, Francesca Gargiulo, Lucia Moretti e Anna Laura Orrico non hanno mai fatto mancare incoraggiamento e sostegno.

"Abbiamo ideato un progetto rivolto agli studenti delle superiori perché il nostro obiettivo nel fare formazione era anche quello di trasferire le competenze che di solito la scuola non da, dal lavorare in team a come creare un progetto - ha spiegato la vice Presidente Francesca Gargiulo - La Calabria non è una terra di "imprenditori" ma di "prenditori" ed i suoi giovani raramente hanno storie di famiglia imprenditoriali. Con loro il dialogo è stato talvolta difficile perche moltissimi sono demotivati, senza sogni. Alla domanda "E voi che sogni avete?" uno studente ha risposto "Nessuno, a noi i sogni li hanno rubati". li abbiamo capito che avevo davvero una missione : ridare i sogni a chi non li aveva più".

Inoltre, avendo Goodwill sede nel Talent Garden Cosenza (il coworking sull'innovazione digitale) è stato per naturale trasmettere le competenze legate al mondo digitale che noi riteniamo "la svolta". In un territorio come quello calabrese carente di infrastrutture materiali - conclude la vice Presidente - il digitale con un click trasporta e unisce; non toglie ma crea lavoro".

"Fondazione Vodafone Italia è impegnata da diversi anni nel promuovere il digitale come strumento di inclusione sociale – ha affermato Letizia Nassuato, intervenuta per Fondazione Vodafone Italia – va in questa direzione il sostegno al progetto ‘Giovani & Futuro Comune’ che, coniugando innovazione e capacità di mettere in rete i diversi attori che agiscono sul territorio: privati, istituzioni scolastiche, i Comuni e la cittadinanza, rappresenta un esempio virtuoso di come si possa creare valore per le comunità locali".

L'incontro stampa è stato anche occasione per lanciare la campagna di crowdfunding - sulla piattaforma Produzioni dal Basso - per la produzione della mini web serie (di cui sono già state prodotte alcune puntate) che racconta il percorso dei team vincitori.

Vota questo articolo
(0 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti

Ad2