Sequestrata costruzione abusiva nel crotonese

Sequestrata costruzione abusiva nel crotonese

STRONGOLI - I carabinieri forestali hanno scoperto un'altra costruzione abusiva nella frazione marina di Strongoli. L'opera, ancora non ultimata, è stata sequestrata e la proprietaria denunciata per abusivismo edilizio e violazioni delle norme ambientali.

I militari della Stazione di Cirò hanno notato il fabbricato in località Santa Focà, un agglomerato di case sparse in un'area agricola priva di opere di urbanizzazione, all'interno della Zps (Zona di protezione speciale) Marchesato e fiume Neto della rete Natura 2000. Gli accertamenti avviati nell'ufficio tecnico comunale hanno fatto emergere che il manufatto era del tutto privo di titoli abilitativi legittimanti l'edificazione. La costruzione ad un piano fuori si sviluppa su una pianta rettangolare estesa circa 51 metri quadri. É completa di infissi esterni e gli impianti idrico ed elettrico sono funzionanti nonostante la costruzione sia abusiva.

Vota questo articolo
(0 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti

Ad2