(Tempo di lettura: 1 - 2 minuti)
Estorsione a commerciante: in manette tre uomini vicini alla ‘ndrangheta

Estorsione a commerciante: in manette tre uomini vicini alla ‘ndrangheta

CROTONE - Un prestito di 4 mila euro che si sarebbe trasformato in un debito di ben 20 mila di euro.

Il tutto a causa di tassi usurai applicati e che si sarebbero aggirati intorno al 100 per cento annuo.
Protagonista della vicenda un commerciante di Cropani che trovandosi in difficoltà economiche e in uno “stato di bisogno, dovuto anche alla necessità di sostenere varie spese come le cure mediche di familiari, nel 2010 era stato costretto a rivolgersi a dei canali di credito “abusivi”.
Allora aveva ricevuto i 4 mila euro dai presunti strozzini trovandosi poi a doverne restituire, praticamente, cinque volte il valore del debito contratto.
Il commerciante - nel novembre dell’anno scorso - ha così denunciato il tutto. Da qui sono scattate le indagini condotte dai Carabinieri del Nor di Sellia Marina e dai loro colleghi di Cropani, coordinati dai sostituti Paolo Sirleo e Domenico Guarascio e dal Procuratore Nicola Gratteri.
I militari hanno attivato delle intercettazioni telefoniche, analizzato dati, eseguito osservazioni, controlli e pedinamenti e accertamenti documentali, e gli elementi acquisiti hanno portato ad accertare le effettive difficoltà economiche della vittima e di arrivare oggi ad arrestare tre persone accusate di aver estorto il denaro al commerciante.
Inoltre sarebbero state documentate delle richieste estorsive messe in atto nei confronti della stessa vittima, che sarebbe stata minacciata anche di morte.
I Carabinieri di Sellia hanno eseguito così ed oggi un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal gip del Tribunale di Catanzaro, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di Vittorio e Tommaso Raso, rispettivamente di 36 e 22 anni ed entrambi finiti ai domiciliari; e di Luigi Raso, 61 enne già detenuto per altra causa di cui è stata disposta la custodia in carcere.
Secondo gli investigatori tutti e tre farebbero parte di una famiglia vicina alle cosche di Isola di Capo Rizzuto, nel crotonese.

Vota questo articolo
(0 Voti)

"Contributi incassati nel 2020: Euro 290.022,88. Indicazione resa ai sensi della lettera f) del comma 2 dell'articolo 5 del decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70"