(Tempo di lettura: 1 - 2 minuti)
Cosenza: oggi l'ultimo saluto a Jole Santelli

Cosenza: oggi l'ultimo saluto a Jole Santelli

COSENZA - L'ultimo saluto a Jole Santelli sarà oggi pomeriggio, in forma strettamente privata, nella chiesa di San Nicola a Cosenza,

i funerali della presidente della Regione Calabria Jole Santelli, morta ieri. La camera ardente sarà allestita nella stessa chiesa e sarà aperta alle 10:30. A Catanzaro oggi è stato proclamato il lutto cittadino. Sabato sarà allestita una camera ardente anche nella Cittadella regionale.
È stata aperta, nella chiesa di San Nicola a Cosenza - dove alle 16.30 saranno celebrati i funerali - la camera ardente della presidente della Regione Calabria Jole Santelli. Lunghi applausi hanno accompagnato il feretro all'uscita dell'abitazione della governatrice ed all'arrivo in chiesa. All'arrivo in chiesta, situata a pochi passi dal Comune, la bara è stata portata a spalle dagli assessori regionali. Ad attendere il feretro il sindaco di Cosenza Mario Occhiuto, legato a Jole Santelli da una grande amicizia. Presenti, al momento, anche numerosi consiglieri regionali e l'ex presidente della Regione Lazio Renata Polverini. Tra le corone già presenti in chiesa quelle del Senato e della Camera. All'esterno della chiesa si è già formata una coda di semplici cittadini che vogliono dare l'ultimo saluto a Jole Santelli.
Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte appena ha saputo della morte della presidente della Regione Calabria Jole Santelli ha subito deciso di modificare la sua agenda: doveva volare oggi da Bruxelles a Genova con tempi stretti, ma ha imposto una riformulazione e volerà da Bruxelles a Lamezia Terme e poi ha spostato alle 20 l'impegno a Genova. Quindi dopo il funerale volerà a Genova. Lo si apprende da fonti di Palazzo Chigi.
Santelli lottava da tempo contro un cancro, aveva 51 anni. Secondo quanto appreso le sue condizioni si sarebbe aggravate nelle ultime ore. Prima donna presidente della Regione Calabria, la Santelli era stata proclamata il 15 febbraio 2020. «Sono addolorato, eravamo amici da una vita». Lo dice il sindaco di Cosenza Mario Occhiuto. «Jole è stata il mio vicesindaco, mi è stata sempre vicina, una donna di una forza incredibile, non ho parole», ha aggiunto.

Vota questo articolo
(0 Voti)