(Tempo di lettura: 2 - 4 minuti)
Scala Coeli Rifiuti-Free. Matalone: Merito nostro e dei cittadini

Scala Coeli Rifiuti-Free. Matalone: Merito nostro e dei cittadini

Orgoglio e soddisfazione per il riconoscimento di “Comune Rifiuti-Free” conquistato da Scala Coeli

nel corso dell’ultima edizione dell’Ecoforum sui rifiuti. La comunità scalese continua a confermarsi estremamente virtuosa e ligia alle regole, riuscendo ad ottenere ottimi risultati nonostante le ormai croniche difficoltà che attanagliano il sistema rifiuti in ambito locale e su scala regionale. Il sindaco di Scala Coeli Giovanni Matalone elogia il comportamento dei cittadini che, in sinergia con la stessa Amministrazione Comunale, hanno portato il centro presilano ancora una volta tra le prime posizioni in ambito regionale.
«La menzione speciale di Legambiente – afferma il sindaco Matalone – che non è la prima ricevuta dal nostro Comune, ci riempie di orgoglio. Questa Amministrazione Comunale sin dal proprio insediamento ha posto la massima attenzione a tutto ciò che riguarda il decoro urbano di Scala Coeli, lavorando sodo per rimodulare il Servizio di Igiene Urbana che, dal 2017, ha rappresentato una vera e propria svolta per la nostra comunità. Basti pensare che siamo passati da una percentuale di circa il 24% del 2015, i dati del 2016 non sono ufficialmente disponibili, a circa il 73% registrato nel 2017. All’inizio di quello stesso anno la gestione del servizio veniva affidata alla società Ecoross srl con la quale, in piena sinergia, lo scorso settembre 2020 abbiamo apportato ulteriori migliorie dando avvio ad un nuovo progetto ancora più ambizioso».
I dati degli ultimi anni hanno premiato gli sforzi profusi, anche in termini di investimenti, nuove metodologie e nuove attrezzature, facendo registrare elevate percentuali di raccolta differenziata: circa l’80% nel 2018; circa il 75% nel 2019; circa il 69% nel 2020. Quest’ultimo risultato è inficiato dalla costante emergenza rifiuti che ha caratterizzato l’intero anno 2020 un po’ ovunque sul territorio regionale, e nella provincia di Cosenza in particolar modo, aggiungendosi alle già esistenti criticità nei conferimenti presso gli impianti finali regionali, che hanno caratterizzato anche gli anni precedenti e che fanno venir meno la certezza del conferimento determinando, in più occasioni, il declassamento della frazione organica a rifiuto indifferenziato. «Eppure – prosegue il primo cittadino - siamo riusciti, nel rispetto delle regole, a non lasciare mai rifiuti a terra».
Per il sindaco non ci sono dubbi: «È evidente come tutto questo sia frutto, solo ed esclusivamente, di una gestione virtuosa e ottimale grazie all’impegno di tutti i soggetti coinvolti, ossia Amministrazione comunale, azienda gestore del servizio e cittadini ai quali vanno, ancora una volta, i nostri più sinceri complimenti con l’auspicio che si riesca a fare sempre di più e sempre meglio. È a loro prevalentemente che spetta il merito di aver raggiunto ottimi risultati nella raccolta differenziata, non solo in termini di quantità ma anche in termini di qualità come testimonia l’ultima menzione che viene assegnata a quei Comuni in cui la produzione annua pro capite di rifiuti indifferenziati non supera i 75 chili. Siamo davvero orgogliosi e soddisfatti che anche il Circolo locale Nicà di Legambiente riconosca gli ottimi risultati frutto dell’attuale gestione in corso, pur non comprendendo determinate affermazioni che continuano ad essere inesatte in riferimento alla Tari. Dal mio insediamento – conclude Giovanni Matalone - ho mantenuto più o meno le stesse tariffe stabilite prima dalla Amministrazione precedente e poi dal Commissario straordinario che ha guidato il Comune fino alla mia elezione. Ed è proprio grazie alle alte percentuali raggiunte che siamo riusciti a limitare le ricadute determinate dagli aumenti stabiliti successivamente dalla Regione Calabria».
L’ultimo auspicio del sindaco Matalone riguarda un più efficiente funzionamento dell’intero sistema rifiuti sia su scala regionale sia nell’ambito degli Ato, in modo da poter al più presto superare le difficoltà legate ai conferimenti e poter tradurre le percentuali virtuose di raccolta differenziata in benefici per tutti i cittadini-utenti.

Ultima modifica il Venerdì, 19 Febbraio 2021 10:48
Vota questo articolo
(0 Voti)

"Contributi incassati nel 2020: Euro 290.022,88. Indicazione resa ai sensi della lettera f) del comma 2 dell'articolo 5 del decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70"