Google lancia la sfida a Facebook e Twitter

Nei prossimi mesi assisteremo a una trasformazione per certi versi inaspettata:

Youtubediventerà un social network e, con il nome (provvisorio) diBackstage, sfiderà i concorrentiFacebookeTwitter. Il rapporto tra Google e i Social Network non è mai stato dei migliori e l’esperienza di Google+ non deve essere stata facilmente digerita. L’idea sembra essere delle migliori: per cercare di entrare nel mondo dei Social, quale migliore strada dell’utilizzazione della piattaforma Youtube, vero e proprio cavallo di battaglia? La sfida è sicuramente molto difficile, data la diffusione e la potenza (anche nell’immaginario) di Facebook e Twitter, ma le novità potrebbero essere a tal punto appetibili da fare diBackstagela piattaforma del futuro.

Youtube diventa Backstage: la nuova piattaforma social di Google

Youtube è un gigante della comunicazione: si stima, infatti, che abbia più di un miliardo di utenti e circa 400 ore di contenuti che vengono caricati ogni minuto. Il nuovo progettoGoogle, per entrare nel ‘mercato’ dei social stileFacebookeTwitter, è quello di rendereYoutubeuna piattaforma all’interno della quale, oltre ovviamente alla pubblicazione dei video, si potranno postare anche altri contenuti, come immagini, testi, link e sondaggi. In più, si sta pensando a un sistema di notifiche che giungeranno a tutti coloro che sono follower di un determinato youtuber con la possibilità di replicare, scrivere e controbattere. Insomma, si vorrebbe trasformare a tutti gli effetti Youtube in una piattaforma in cuinon solo si condividono contenuti ma si discute e ci si confronta. Un grande salto di qualità rispetto ai semplici commenti in fondo al video.

La rivoluzione Youtube: le funzionalità di Backstage

Si tratta, insomma, di una vera e propriarivoluzioneda parte di Google.Youtube, che vedrà la nascita della piattaforma‘Backstage’, presenterà nuove funzionalità per rendere migliore anche la condivisione dei video, che resterà (ovviamente) la vocazione principale. Backstage dovrebbe essere inaugurato entro la fine dell’anno ed è probabile che i primi sperimentatori saranno artisti famosi e youtuber di fama. I video, infatti, potranno essere pubblicati in maniera più ‘mirata’: innanzitutto,i canali diventeranno delle vere e proprie timelinecon le ultime condivisioni in primo piano; si prevede poi un sistema per condivisioni più ‘raffinate’ in cui il gestore del canale potrà decidere quali clip devono essere in primo piano e quali a scorrimento.

In più, verrà aggiunta la possibilità dellatrasmissione in streaming: l’annuncio era stato già dato durante l’ultimo VidCon in California. I posti diYoutube/Backstagepotranno poi essere ovviamente condivisi sugli altri social, creando così una rete di follower intricata e complessa. Insomma, una grande sfida. Il futuro (oltre che il presente) sono i social network e Google non può restare indietro.

(dalla rete)

Vota questo articolo
(0 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti

Ad2