Scuola, Regione Calabria sostiene bando per contrastare i falsi

CATANZARO – L'Assessorato alla Cultura della Regione Calabria sostiene l'iniziativa dei Ministeri dell’Istruzione e dello Sviluppo economico che hanno

promosso un bando sulla formazione dei docenti per contrastare la contraffazione.
"Partendo proprio dalle scuole - afferma l’Assessore Regionale alla Cultura Mario Caligiuri – occorre comprendere l'importanza della proprietà industriale per arginare il fenomeno dei falsi".
 Il Programma “formativo ed informativo”, che si prefigge lo scopo di orientare I'azione educativa verso la crescita del benessere economico e sociale, prevede 100 ore di attività in modalità blended (formazione in aula ed e-learning) per un numero massimo di 3 docenti per ogni istituto, designati dal Dirigente Scolastico. La partecipazione alle iniziative di formazione darà ai docenti frequentanti, dopo il superamento della valutazione finale consistente in un test a risposta multipla, il riconoscimento di 4 crediti formativi (CFU) da parte dell'Università Telematica "Universitas Mercatorum"
“Sono tematiche sulle quali è necessario sensibilizzare i nostri ragazzi – spiega Caligiuri – perché l’educazione alla legalità passa necessariamente dalle scuole”. Al programma saranno ammesse a partecipare 50 scuole primarie (per un totale di 150 docenti), 50 scuole secondarie di primo grado (150 docenti) e 50 scuole secondarie di secondo grado (150 docenti).
Le domande di partecipazione dovranno essere inviate utilizzando il facsimile allegato al Bando e dovranno pervenire entro le ore 15.00 del 15 ottobre 2013 a mezzo posta Elettronica Certificata  all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  o con Raccomandata all'indirizzo: Università Telematica Universitas Mercatorum Rif. Programma Scuole Via Appia Pignatelli, 62 00178 Roma.

Vota questo articolo
(0 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti

Ad2