Cetraro: donna uccisa, le parole del Procuratore Giordano

"Lo dissi già in occasione della

conferenza stampa, dopo l'omicidio della Giordanelli, che era nostra intenzione indagare nel retroterra della vicenda, e il retroterra c'è, evidentemente".

Lo dice all'Agi il procuratore capo di Paola (CS), Bruno Giordano, in relazione all'incendio, avvenuto ieri, dell'auto di Serena Giordanelli, sorella di Annalisa, il medico di base ucciso il 27 gennaio scorso a Cetraro mentre faceva jogging. Per l'omicidio era stato fermato cognato della vittima, Paolo Di Profio, marito, separato, di Serena. "Al momento non ci sono altri indagati - conferma Giordano - ma stiamo lavorando su quanto accaduto". (AGI)

Vota questo articolo
(0 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti

Ad2