×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 396

LA “MAGIA” DIVENTA REALTA’

baco2In primavera l’Istituto Comprensivo di Squillace ha organizzato un viaggio di istruzione che ha coinvolto i ragazzi della scuola Secondaria di primo grado.

Mete del viaggio sono state due aziende che si distinguono per una produzione davvero speciale; protagonisti non sono gli uomini bensì utilissimi e simpatici insetti: le api e i bachi da seta. Arrivato l’autobus gli alunni entusiasti hanno occupato i posti per recarsi con molta curiosità alla prima meta del viaggio: l’azienda agricola “Calabria Produce” di Amaroni (CZ) realtà affermata nella produzione del miele e della lavorazione della cera d’api. Arrivati alla prima meta del viaggio gli alunni si dirigono verso l’azienda. Lì vengono accolti da Daniela Mancini la responsabile dell’azienda, che con molta gentilezza li guida all’interno del locale, dove spiega come si svolge la vita delle api all’interno delle arnie e le funzioni e gli scopi di ogni ape o fuco. Poco dopo i ragazzi hanno assaggiato le varie tipologie dei mieli offerte da Daniela, gli alunni hanno avuto anche la possibilità di realizzare con le proprie mani candele utilizzando la cera d’api. Nel primo pomeriggio la scolaresca si rimette in viaggio verso San Floro per raggiungere la cooperativa “Il nido di seta”. I ragazzi si occupano di coltivazione di gelso e allevamento di bachi da seta. All’interno dell’azienda teche custodiscono plastici e raffigurazioni del ciclo del baco da seta e originali ed artistici gioielli prodotti con la seta e alcuni impreziositi dalla ceramica squillacese. Non potevano mancare teli e abiti di seta. Successivamente gli alunni sono stati accompagnati attraverso un viale immerso nella campagna che si trovava nelle vicinanze della casa dove un esperto ha illustrato le fasi di estrazione del filo di seta dal bozzolo e di conseguenza tutto il processo produttivo, fino ad ottenere il tessuto. Questa azienda è gestita da giovani imprenditori e ha saputo, con il tempo farsi conoscere, esportando i suoi prodotti all’estero. Infine i ragazzi hanno potuto acquistare degli oggetti prodotti con la seta da tenere come ricordo di un’esperienza davvero unica.

Istituto Comprensivo Squillace
Scuola Secondaria di primo grado Squillace Centro
Classe I^ A
di Martina SIMARI - aprile 2017

Ultima modifica il Giovedì, 27 Aprile 2017 11:49
Vota questo articolo
(0 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti

Ad2