Time: 4:08

COSENZA, 14 LUG - Beni per oltre 700 mila euro sono stati confiscati dalla Guardia di finanza di Cosenza

a Francesco Patitucci, ritenuto il reggente della cosca Ruà-Lanzino, e a Giuseppe De Cicco, suo parente, legato alla stessa cosca. Il provvedimento è stato emesso dalla sezione misure di prevenzione del Tribunale di Cosenza su richiesta della Dda di Catanzaro.
In particolare sono stati confiscati tre fabbricati turistico - residenziali in provincia di Cosenza, una società di capitale del settore costruzioni, con relativo complesso aziendale, un automezzo e rapporti bancari. Dagli accertamenti svolti e relativi al periodo 2002-2013, è emersa una netta sproporzione tra le movimentazioni economico-finanziarie e i redditi dichiarati da entrambi. A Patitucci, inoltre, è stata applicata la sorveglianza speciale per la durata di quattro anni con obbligo di soggiorno nel comune di residenza, mentre per De Cicco la sorveglianza speciale per tre anni.

ansa.it

Vota questo articolo
(0 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti

Condividi su

FacebookMySpaceTwitterDiggDeliciousStumbleuponGoogle BookmarksRedditNewsvineTechnoratiLinkedinRSS Feed

(c) 2012- 2016 il Tiraccio - VOCE AI GIOVANI | Reg. Trib. Castrovillari n. 44 del 30/11/1977
Direttore Responsabile Claudia De Fazio
Editore: Gesc soc coop, seconda traversa Milano 5, 88100 Catanzaro.  R.E.A. 177499  P.I. 02783800796 

Questo sito è conforme alla direttiva 2002/58/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 12 luglio 2002, relativa al trattamento dei dati personali e alla tutela della vita privata nel settore delle comunicazioni elettroniche

WEBSITE: MEDIA24 works