1140x150-completo-di-qrcode

antincendio-calabriaverde-2023

(Tempo di lettura: 2 - 3 minuti)
Cosenza, stavolta Brescia è indigesta

Cosenza, stavolta Brescia è indigesta

Secondo stop consecutivo per il Cosenza nel campionato di serie B.

Stavolta il campo del Brescia non riserva la soddisfazione che ha riservato nello spareggio salvezza dello scorso anno, perché le Rondinelle si impongono per 1-0 con un gol a inizio ripresa stonando le velleità di un Cosenza che non ha fatto una prestazione negativa ma che comunque non è stato per nulla brillante.

«È sempre difficile analizzare le sconfitte ma bisogna anche avere un equilibrio perché quando crescono le aspettative verso una squadra quando fai un partita non all'altezza si rischia di fare valutazioni sbagliate», ha esordito mister Caserta analizzando il match del Cosenza a Brescia. «Non avremo fatto sicuramente una grande partita ma - ha proseguito mister Caserta - mi sembra che nel primo tempo abbia giocato meglio il Cosenza. Non abbiamo creato tanti pericoli come in altre occasioni ma abbiamo sempre tenuto il pallino del gioco. Il Brescia nel primo tempo non ha mai tirato in porta, a differenza nostra. Nel secondo tempo siamo ripartiti bene dopo il gol ma dopo l'espulsione non c'è stata più partita. Se andiamo ad analizzare il secondo tempo, c'è la bravura dell'avversario, che ha avuto tempo di preparare la partita mentre invece noi non abbiamo avuto modo di fare amichevoli. Certo, non è questo il motivo. Comunque i ragazzi hanno dato tutto e hanno dato tanto.
Dobbiamo analizzare velocemente la sconfitta e lavorare anche con i nuovi innesti e poi accettare tutto e continuare a lavorare a testa bassa perché sappiamo quali sono le difficoltà della serie B e quali sono i nostri obiettivi». Caserta ha poi aggiunto: «Non mi è piaciuta l'espulsione, è stato un fallo stupido. Le partite si possono sempre recuperare ma se si concede un giocatore in più all'avversario diventa più difficile».
Infine, Caserta ha sostenuto che «è ancora troppo presto per dare giudizi sulle squadre, i valori verranno fuori dopo la decima giornata quando inizieranno i campi pesanti e le partite ravvicinate. La serie B ci dice ogni anno che due vittorie ti portano in alto e due sconfitte in basso. Certo, la nostra squadra può fare molto di più, ha delle qualità: a Brescia non abbiamo fatto la nostra partita. Ma noi abbiamo un obiettivo e non lo raggiungi alla quarta giornata. Dobbiamo continuare a lavorare a testa bassa».

TABELLINO BRESCIA-COSENZA 1-0 COSENZA (4-2-3-1): Micai; Rispoli, Sgarbi, Meroni, D’Orazio; Zuccon, Calò (39′ st Viviani); Marras (9′ st Canotto), Voca (39′ st Fontanarosa), Arioli (22′ st Crespi); Tutino (39′ st Zilli). A disp.: Marson, Venturi, Occhiuto, Praszelik. All.: Caserta. ARBITRO: Maresca di Napoli. MARCATORI: 8′ st Bjarnason (B).

Vota questo articolo
(0 Voti)

 Contributi incassati nel 2023: Euro 290.022,88. lndicazione resa ai sensi della lettera f) del comma 2 dell'articolo 5 del decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70