«Pasqua a Sellia Marina: La Cunfrunta»

Giorno 5 Aprile nel paese di Sellia Marina (CZ),

in occasione della Santa Pasqua, si è celebrato l’usuale rito della “Cunfrunta”.
Questa ricorrenza, molto sentita dalla popolazione locale, viene ormai celebrata da diversi anni, come avviene anche in altri paesi calabresi, dove, seppur assumendo nomi differenti (come Affruntata, Cumprunta, Ncrinata, o Svelata), l’evento si prefigge l’analogo scopo di rappresentare la richiesta fatta dalla Madonna a San Giovanni Apostolo, consistente nel rendere possibile l’incontro con il Figlio risorto.
La celebrazione si articola in più fasi. Nella fase iniziale, a seguito della Santa Messa pasquale le statue della Madonna Addolorata e quella di San Giovanni escono dalla chiesa S.S. Rosario per giungere in piazza (via Giardinello), dove ad aspettarle ci sarà gran parte della popolazione selliese.
Da lì, la statua di San Giovanni, portata in spalla dai ragazzi del luogo e scortata da piccoli selliesi entusiasti, comincia a correre per le vie del paese alla ricerca del Cristo risorto. La corsa del Santo viene così reiterata per ben tre volte prima del fatidico “confronto”. Infatti al terzo ritorno, la statua raffigurante San Giovanni sarà seguita da quella del Cristo risorto, che finalmente si mostrerà al cospetto di Maria, la quale si spoglierà del suo manto nero, simbolo di lutto e dolore, per cedere il posto ad uno di colore bianco simbolo di una rinnovata gioia. A quel punto la forte commozione dei selliesi sfocerà in uno spontaneo e caloroso applauso, testimone dell’intensità del momento.
Giusy Pullano 3B
Scuola Media di Sellia Marina (CZ)

Vota questo articolo
(291 Voti)

Articoli correlati (da tag)

Devi effettuare il login per inviare commenti

Ad2