Il Bullismo

Il bullismo è un fenomeno sociale allarmante e ancora oggi sottovalutato nella sua gravità. Ad essere coinvolti in atti di bullismo sono bambini, ragazzi e adolescenti che ogni giorno subiscono le angherie dei loro compagni. Infatti il bullismo è diffuso principalmente a scuola, luogo in cui i ragazzi dovrebbero sentirsi invece protetti.
Ogni giorno leggiamo o sentiamo notizie riguardo il bullismo ma si conosce ancora poco questo problema.


Ci sono varie forme di bullismo:il bullismo fisico, quando uno studente viene offeso ripetutamente dalle azioni offensive di uno o più compagni; quando riceve colpi, spintoni, pugni, calci e minacce; quando viene rinchiuso in una stanza;
il bullismo verbale quando qualcuno riceve bigliettini con offese,insulti,parolacce;
il bullismo psicologico quando un ragazzo viene escluso, deriso alle sue spalle; quando nessuno gli rivolge mai la parola.
Spesso non ce ne accorgiamo, ma quando escludiamo un ragazzo o una ragazza dal nostro gruppo ci comportiamo come dei bulli e il ragazzo o la ragazza esclusa possono sentirsi vittime di bullismo.
Il bullismo, con il passare del tempo , crea un clima poco sereno in classe e i ragazzi presi di mira vivono in un vero e proprio stato di tensione quotidiano. Un ragazzo che subisce bullismo ha paura ad entrare in classe, si colpevolizza per ciò che accade, non crede più in se stesso e si sente solo.
Il bullismo lascia un segno profondo che le vittime si portano dentro nel silenzio, vinti da senso di colpa, vergogna e sofferenza. I ragazzi “bullizzati” iniziano ad isolarsi, chiudersi in sé stessi e in molti casi abbandonano la scuola perché non riescono a risolvere il problema.

Claudia Veraldi
I. C .”Manzoni” CZ Nord
Classe II A

Vota questo articolo
(20 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti

Ad2