LA PARTITA DELLA LEGALITÀ INAUGURA IL NUOVO STADIO DI SAN LUCA

In nome della legalità, si è tenuta a San Luca una partita amichevole di calcio tra la “Nazionale italiana cantanti” e la “Nazionale italiana magistrati”, che ha quindi coinvolto personaggi di rilievo sul piano dello spettacolo e su quello della giustizia nel nostro Paese.

L’evento si è svolto allo stadio comunale di San Luca, ristrutturato dopo un lungo periodo di incuria. Un tentativo di manifestare la presenza dello Stato in un territorio così complesso ma allo stesso tempo dotato di un potenziale estremamente elevato. La partita d’inaugurazione del nuovo stadio è stata anticipata dal Convegno “In campo per il futuro”, a cui sono intervenuti il presidente della regione Calabria Mario Oliverio, il procuratore nazionale Antimafia e Antiterrorismo Franco Roberti e il sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Maria Elena Boschi. L’evento ha coinvolto numerosi studenti ai quale era indirizzato il progetto con i suoi propositi di educazione allo sport e ai suoi valori, e alla tutela della salute. Il procuratore capo di Catanzaro Nicola Gratteri è stato presente per la prima volta ad un incontro a San Luca, dove non è mai voluto andare per evitare che la sua presenza venisse interpretata come una provocazione, considerando i numerosi arresti cui le sue indagini hanno portato in questo territorio. Ha lanciato un accorato appello al paese affinché curi lo stadio e non lo lasci cadere nuovamente in uno stato di abbandono.
Luca Matteo Rodinò, III E, Liceo Scientifico Zaleuco

Vota questo articolo
(118 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti

Ad2