La nostra scuola, grazie alla collaborazione con “ Universo Minori” ha organizzato tre incontri nel corso dei

quali sono stati affrontati temi di grande attualità, come il bullismo, la privacy e la mafia.
Durante il primo incontro abbiamo discusso sul significato della parola “LEGALITA’” che è soprattutto rispetto delle regole e delle leggi. Per noi ragazzi, vuol dire anche assolvere i nostri doveri, come lo studio, perchè la promozione deve essere frutto di sacrifici e di impegno e non deve essere pretesa. Inoltre abbiamo parlato del grave problema che affligge molti giovani: il bullismo.
Il BULLISMO non consiste in una semplice presa in giro, ma si tratta una vera e propria persecuzione verso la vittima che solitamente è qualcuno più debole e che si distingue dal gruppo per il comportamento o per l’ aspetto fisico. Esiste un altro tipo di bullismo, ovvero il CYBERBULLISMO
Il Cyberbullismo si contraddistingue per il fatto che le vittime non vengono attaccate dal vivo ma sui Social. Il bullo spesso si nasconde dietro uno schermo per non farsi riconoscere .
In entrambi i casi, il bullo si sente forte ma in realtà non lo è... egli si nasconde dietro una maschera, ma è anch’esso una vittima, sentendosi debole attacca qualcuno che gli sembra più vulnerabile.
LA MAFIA è un organizzazione che si occupa di affari loschi come lo smaltimento dei rifiuti, riciclaggio di soldi, rapimenti, assassini, droga. La mafia impedisce lo sviluppo economico e sociale del nostro paese e non rispetta i diritti di nessuno.
LA PRIVACY è un tema di cui bisogna parlare molto soprattutto nelle scuole poiché con la diffusione di Social Network è sempre più facile diffondere informazioni nostre e altrui. Durante l’incontro abbiamo parlato del significato di questa parola e del fatto che la nostra libertà finisce dove inizia la libertà dell’altro. Inoltre ci hanno dettato delle regole da seguire per usare le tecnologie in modo sicuro e legale
• Non pubblicare foto di altre persone che possono non piacere al diretto interessato
• Non postare frasi che possono essere offensive per qualcuno
• Chiedere sempre il permesso al proprietario prima di mettere su internet foto o video

Silvia Fortunato. Maria Chiara Oliverio
Classe III E Scuola secondaria primo grado
I.C. “Manzoni” Cz nord

Vota questo articolo
(15 Voti)

Articoli correlati (da tag)

Devi effettuare il login per inviare commenti

Ad2