Martedì gli alunni del Convitto Galluppi di Catanzaro hanno trascorso una giornata diversa, all’insegna del cinema.

I ragazzi della scuola media sono stati accompagnati dai docenti al teatro Comunale a visionare un film di produzione calabrese girato a Reggio Calabria, intitolato “Melina, con rabbia e con sapere”. Questo film racconta la storia di una ragazza calabrese con la passione per la scrittura che però deve confrontarsi con la mentalità molto arretrata dei suoi compaesani, con le difficoltà della vita quotidiana e con i problemi causati dalla malavita. Melina è una ragazza molto colta a cui piace leggere e scrivere ispirandosi al “maestro” Corrado Alvaro.Questo film racconta la realizzazione del sogno della ragazza che riesce a scrivere un romanzo, la trama del lungometraggio è molto interessante ma trovo che lo sviluppo non sia stato ottimale in quanto alcune parti della storia non sono state curate bene e ciò non ha permesso agli spettatori di comprendere appieno la storia. Alcune parti del film sono frutto dell’immaginazione della ragazza, che pensa di dialogare con Corrado Alvaro, queste scene non mi sono affatto piaciute, anzi, le trovo senza senso e troppo fantasiose, avrei preferito che venissero strutturate meglio, avrebbero dovuto essere identificate come sogni e non come visioni. Non mi è piaciuto nemmeno il fatto che gli abitanti del paese fossero troppo chiusi mentalmente, la visione complessiva infatti, fa sembrare i calabresi molto antiquati, come se fossimo rimasti indietro di cinquant’anni, non è così… Tutto sommato la visione del film non è stata male, bisogna sottolineare anche la vena comica che ha rallegrato la drammaticità della situazione. Una cosa che mi è piaciuta molto è stata la morale del film,che aveva come motto un proverbio molto significativo:“ il topo disse alla noce: dammi tempo che ti buco”, infatti, alla fine Melina riuscirà a“bucare”la sua noce andando via dal suo paese per continuare a studiare e scrivere.

 

NICOLE D’ONOFRIO

ISTITUTO NAZIONALE “PASQUALE GALLUPPI” 3C MEDIA

Vota questo articolo
(27 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti

Ad2