La sorgente delle arti...Teatro di Crotone “Apollo”

E’ stata una bellissima giornata di arte e cultura ,come non se ne vedevano da tempo ,

quella svoltasi presso il teatro di Crotone “Apollo” a d’opera dei ragazzi crotonesi della associazione “Sorgente delle arti” che hanno interpretato l’opera de “Il gobbo di Nôtre-Dame” il 4 Ottobre ’13 

I ragazzi hanno messo in scena uno spettacolo dagli sgargianti e variopinti costumi zingareschi ,della Parigi del
’500, ben curati, dalle eccellenti sfumature poetiche e da fantastici e numerosi effetti scenici.
La coreografia non era da meno:coinvolgenti , rumorosi e simpatici balli popolari francesi .
L’ opera è stata interpretata ben tre volte in due spettacoli mattutini e uno serale mettendo a dura prova i ragazzi , che si sono dimostrati all’altezza dell’ arduo compito.
Il pubblico era numeroso, ha risposto in modo presente e affettuoso ad una delle poche e rare iniziative culturali del territorio.
Gli attori e coloro che hanno partecipato alla buona riuscita dello spettacolo, hanno voluto mandare un messaggio di risveglio culturale.
I presenti hanno apprezzato la loro bravura e preparazione che hanno sviluppato in anni di lavoro e studio a basso profilo.
Questo è il tipo di manifestazione che serve a Crotone , di cui ora è priva perché in un periodo di magrezza culturale, poiché sono poco incentivati dalle autorità locali per diversi fattori, tra cui la crisi economica e la mancanza di una struttura artistica che funga solo da teatro.
Noi ragazzi di Crotone e provincia apprezziamo questo tipo di manifestazioni che ci servono per agevolarci ad una cultura e una crescita migliore secondo sani valori, però supportati da grandi sacrifici, poiché i ragazzi dell’ omonima associazione teatrale, nonostante i tre spettacoli e la buona partecipazione della città, hanno ricavato molto poco se si tiene conto dell’ affitto della struttura teatrale sottoscritta per una giornata.

I ragazzi della 2° C della scuola
Media”Anna Frank”
Paolo Ciampà
Alessandro Scerra
Matteo Lucanto

Vota questo articolo
(68 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti

Ad2