In occasione della giornata della memoria, l'Anna Frank nella sala consiliare del Comune di Crotone

In occasione della giornata della memoria, Giorno 27 Gennaio 2014, noi alunni della 2 A, della scuola media Anna Frank siamo stati invitati nella sala consiliare del Comune di Crotone.

Insieme a noi sono venuti anche alunni di altre scuole. La manifestazione è iniziata intorno alle 11 e dopo i saluti dei rappresentanti del comune,ogni scuola ha presentato un ricordo dei terribili anni della shoah. Alcuni hanno letto delle pagine del diario di Anna Frank,come abbiamo fatto anche noi,altri hanno mostrato dei cartelloni e altri ancora hanno recitato delle poesie. Un bellissimo lavoro è stato realizzato dalla scuola media Vittorio Alfieri,che ha progettato un video che ricordava il giorno 27 Gennaio del 1945,quando le truppe sovietiche dell’armata Rossa trovarono i cancelli del campo di concentramento di Auschwitz,abbattendoli,e rivelando al mondo intero l’orrore del genocidio nazista. Inoltre il coro della scuola ha cantato la canzone “gam gam”;una canzone ebraica scritta da Ellie Botbol che riprende il quarto versetto del testo ebraico del Salmo 23. La giornata è stata resa più armoniosa dalla fantastica orchestra del liceo musicale che ha suonato alcune canzoni tra le quali:l’inno d’Italia,gam gam,la vita è bella e altre. Uno dei momenti più belli è stato la consegna della medaglia ad un superstite dei campi di concentramento:il signor Giuseppe Perziano,un combattente sopravvissuto alla guerra e che di sicuro rimarrà sempre nei nostri cuori. Purtroppo,data l’età,il signor Perziano non si è potuto presentare alla consegna e la medaglia è stata data ai suoi figli. Nonostante il signor Perziano non sia potuto venire,abbiamo visto un video nel quale egli testimoniava la sua sopravvivenza a questa battaglia. La mattinata è finita con la canzone “Gam Gam” suonata dall’orchestra. In quei terribili anni furono sterminati milioni di ebrei;venivano presi anziani,adulti e bambini,venivano separati dalla loro famiglia e portati nei campi di concentramento senza sapere di stare andando incontro alla morte. Loro volevano vivere liberi,volevano essere felici,ma per colpa di un uomo,la loro vita andò in frantumi;i loro sogni,i loro ideali,vennero completamente distrutti. Ad alcuni,ai più coraggiosi,rimaneva la speranza,ma alla fine,anche quella veniva distrutta senza pietà. Alcuni bambini venivano usati per esperimenti e alla fine,venivano uccisi. Altri,insieme ad altre persone di ogni età,venivano portati in massa nelle docce,o meglio,quello che loro credevano fossero docce,ma in realtà erano forni crematori;lì moriva la maggior parte delle persone,uccise da un gas mortale.Il giorno della memoria si celebra per ricordare a tutti, quante persone innocenti hanno sofferto e sono anche morte per volere di un solo uomo ,per far capire quanta crudeltà è esistita ed esiste ancora nel mondo.Questo giorno serve a riflettere per non commettere lo stesso errore che ha ucciso così tante persone,perché ad un errore come questo,non si rimedia facilmente. Spero che un giorno il razzismo,il nazismo e le guerre non ci siano più,che trionfi la pace,che si diffondi in tutto il mondo.

Malina Barbacariu 2 A

Anna Frank

Vota questo articolo
(6 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti

Ad2