In giro per la calabria, Rocca Falluca e le sue origini

Parliamo sempre di bellezze d’Italia, andiamo in giro per la penisola,

ma abbiamo visitato la Calabria, per esempio Rocca Falluca? Ė questo un borgo medievale, fondato attorno alla metà dell'XI secolo e abbandonato alla fine del XVI secolo, i cui ruderi sono localizzati nel territorio comunale di Tiriolo, al confine con il territorio di Settingiano. Questo luogo deriva dal nome italianizzato della nobile famiglia normanna Falloc che nell'XI secolo si insediò nell'Italia meridionale e divenne feudataria di un territorio nei pressi di Catanzaro, in Calabria, comprendente anche Rocca Falluca, località che da loro prese il nome. Si trova su un ripido colle e sul versante di destra della bassa valle del Corace, in posizione ottimale per il controllo del fiume e dell'istimo di Catanzaro. I primi Falloc noti, Ugo ed Erberto, erano entrambi
cavalieri normanni. Nel 1088 il figlio di Ugo coinvolto nella lotta contro i successori del Regno propose suo figlio Adamo ma non fu capace a conservare il feudo di famiglia che nel 1088 fu diviso fra il conte Ruggero e Rodolfo di Loritello. Nel 1096 il castello di Rocca Falluca fu donato dal conte Ruggero al vescovo latino di Squillace e nel 1128 fu incorporato alla diocesi di Catanzaro; infine, all'epoca di Federico II Rocca Falluca passò ai Ruffo. Nonostante l'evidente finalità difensiva del castello, Rocca Falluca fu assalita dai Saraceni. Nel XVI fu una delle pochissime località calabresi dove la popolazione, invece che aumentare, diminuì a causa della peste. La maggior parte degli abitanti si trasferirono nell'attuale Settingiano. Ancora oggi ci sono resti del castello e di alcuni animali sparsi per tutta la collina. E si
racconta che da quella collina sia apparsa la Madonna a dei semplici e poveri contadini che stavano lavorando e da allora è nato il santuario di Rocca Falluca. Quasi non sembra vero che dietro un luogo così piccolo ci sia tanta storia e per questo bisogna esserne fieri perché è un pezzo della storia Calabrese.



Greco Denise Lucia

I.T.C. Grimaldi-Pacioli

Ultima modifica il Venerdì, 28 Febbraio 2014 16:10
Vota questo articolo
(9 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti

Ad2