Autismo:diversi nel comportamento, uguali nel cuore

Il 2 aprile, per la prima volta a Crotone fortemente voluta dall’associazione “Autismo Kr “,

presso il salone della scuola primaria “A. Rosmini”, si è celebrata la VI Giornata Nazionale della Consapevolezza all’Autismo, caratterizzata da diversi ed interessanti interventi e piacevoli momenti musicali.
“Interrogarsi sulle proprie convinzioni”, è questo il monito lanciato da un emozionatissimo Pino Vrenna , presidente dell’associazione, in apertura del suo intervento.
Una riflessione che induce tutti le persone che si considerano “normali” a considerarsi solo una parte di un tessuto sociale, formato da diverse individualità, e modi di vedere il mondo, come quello autistico. Sì, perché l’autismo non può con superficialità considerarsi una malattia. Pino Vrenna ha continuato il suo discorso, ribadendo il concetto, secondo il quale i bambini autistici non godono degli stessi diritti di tutti gli altri loro coetanei, forse perché diversi, o meglio “speciali”.
Ha aggiunto che denota nei ragazzi affetti da autismo una difficoltà nell’approccio all’adolescenza, poiché hanno paura, a contatto con la società, di essere etichettati come differenti ed in questa situazione le famiglie sono lasciate sole a se stesse.
Inoltre ha sottolineato la mancanza di una risposta socio-sanitaria adeguata, la carenza di database sul crescente numero di autistici in Italia e la necessità di collaborare con le istituzioni locali.
Una collaborazione subito palesata con la presenza di Comune e Provincia.
Sul Palazzo della Provincia è stata esposta una luce blu simbolo della giornata e per il Comune la vicesindaco, Anna Curatola, ha affermato l’intenzione del Comune di perfezionarsi nell’ambito dell’assistenza e coinvolgimento di coloro i quali sono affetti d’autismo. Inoltre ha evidenziato il concetto che ciascuno è un soggetto unico ed irripetibile.
Era presente all’incontro la dottoressa Ida Sisca, preside dell’I. C. “A. Rosimi”, la quale ha detto che tutti siamo un popolo in cammino, con evidenti differenza l’uno dall’altro che però si devono accettare.
Ha preso la parola anche la professoressa Antonella Valenti che ha lanciato un allarme: non etichettare il prossimo, anche se diverso, per non intralciargli lo sviluppo della personalità e ha sottolineato un avanzamento della ricerca scientifica in materia di autismo. “Le parole devono essere accompagnate dai fatti” ha affermato.
Hanno partecipato all’incontro, con autorevoli interventi Raffaele Martino, vicepresidente del Consiglio Provinciale di Crotone, Giovanni Capocasale assessore alle Politiche Sociali della Provincia di Crotone, il dottor Salvatore Bagalà, la Angela Giaquinta e l’assessore alle politiche sociali del Comune di Crotone Filippo Esposito.
Tra un intervento e l’altro si sono susseguiti alcuni momenti musicali.
Il primo ad opera dell’orchestra di flauti e chitarre della Scuola Media “Anna Frank”splendidamente diretta dalla professoressa Rita Pacecca.
I brani eseguiti sono stati scelti per il loro alto rigore morale. Si è poi esibito il coro dell’omonima scuola, magnificamente diretto dalla professoressa Luisa Floccari con l’ausilio della solista Grazia Latassa, che hanno eseguito quattro brani che esaltano il valore immenso della gioia di vivere: “Mamma Mia”, “La Bella e La Bestia”, “La Vita è Bella” e “Titanic”.
Molto commovente è stato il momento in cui Alessandro ha eseguito, in modo paradisiaco, al pianoforte la colonna sonora dei “Pirati dei Caraibi” e quando Francesco Pio e Fabrizio, hanno cantato “we are the Champions”, coinvolgendo il pubblico che si è unito all’esibizione.
L’esercizio della musica, nella quotidianità, è molto utile a questi ragazzi che soffrono di autismo aiutandoli anche nel modo di esprimersi.
Queste due testimonianze attive mi fanno pensare che ognuno può riuscire nella vita, se ci crede e ci mette un po’ di allegria
Concludendo, ci auguriamo che la società comprenda meglio le diversità, non le etichetti, perché tutti siamo persone diverse nei comportamenti, ma uguali nel cuore.
Paolo Giampà   scuola media Anna Frank

Ultima modifica il Venerdì, 09 Maggio 2014 18:49
Vota questo articolo
(69 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti

Ad2