All'Anna Frank di Crotone: Partecipare, ricordare, approfondire e riconoscersi

La scuola avverte l’esigenza di integrare la programmazione di spaziare e di aprire la scuola al contesto culturale del territorio.

Già da qualche tempo, questo bisogno viene soddisfatto dall’amministrazione comunale che offre opportunità di valore, percorsi di approfondimento da condividere con gli altri istituti scolastici.
Il folto programma di iniziative, prevedeva, tra l’altro “Insieme per un uomo perbene”, improntato sulla figura di Enzo Tortora.
Noi docenti della scuola media Anna Frank abbiamo proposto agli allievi di terza media l’approfondimento sulla televisione e sulla giustizia, temi connessi alla loro programmazione curriculare delle materie letterarie.
Mutuando le parole dell’Assessore alla Pubblica Istruzione Anna Curatola, che si è espresso a tale riguardo e cogliendo quest’opportunità, abbiamo integrato la programmazione.
Il nostro dirigente scolastico, Ida Sisca e l’intero collegio ci ha sostenuto fin da subito e gli allievi felicemente impegnati hanno seguito tutte le attività didattiche ed educative.
Grazie agli incontri divulgativi tenuti dal dottor Francesco Vignis, portavoce del Sindaco agli esperti Antonella Marazziti e Francesco Verri e alla lettura dei testi, opportunamente forniti dall’amministrazione, si è conosciuto il personaggio Tortora, il suo pensiero, la sua cultura, la sua spiccata personalità, il contesto storico sociale dell’epoca.
E’ nata l’idea di interpretare una puntata di Portobello, di intervistare i concittadini, i parenti.
Fiduciose, abbiamo assecondato la voglia di esprimersi dei nostri giovani, che con impegno e la giusta vivacità hanno trattato temi quali la solitudine, l’amore, lo studio e i suoi escamotage, la voglia di riscatto e di cambiamento, la verità.
A questo si è aggiunto, come splendida cornice la visione delle puntate del popolare mercatino del venerdì e il canto dell’allegra sigla.
Abbiamo vissuto insieme ai nostri allievi un’esperienza indimenticabile, li abbiamo visti consapevole del progetto intrapreso e particolarmente fattivi nei lavori di gruppo e nel rispettare le consegne nell’avanzare proposte e risolvere le criticità che accadono sempre.
Nel tempo che abbiamo loro dedicato li abbiamo visti crescere e migliorarsi anche umanamente.
Nella giornata conclusiva, insieme ad un nutrito gruppo di genitori che ci affianca sempre, abbiamo conosciuto Gaia Tortora. Diversi i motivi di soddisfazione, la gradita presenza di Teresa Cortese, che l’anno precedente ci aveva seguito nel percorso “nati per scrive” su Enzo Biagi, l’incoraggiamento del vice sindaco Anna Curatola e il voler credere negli studenti e nel loro essere “platea attiva”, la viva emozione di Gaia Tortora, la felicità degli allievi che riconoscendosi capaci e competenti piuttosto che rassegnarsi, daranno, ci auguriamo sempre il meglio di loro.
A noi rimarrà il ricordo delle vere emozioni e lo stimolo per continuare.
Rita Piperissa, Raffaelle Gerace, Rita Pacecca docenti Anna Frank

Vota questo articolo
(6 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti

Ad2