Time: 4:35

SANT ANNA SPRISCE DAI RADAR

Lunedì, 04 May 2015 12:06

 Ancora una volta Crotone ci delude, venuti a sapere del fallimento dell’aeroporto, rabbia e tristezza hanno avvolto gli abitanti di Crotone.

Il tribunale ha decretato che la causa del fallimento è stato un debito di 6 milioni di euro, comprendenti anche gli stipendi dei dipendenti. Nel frattempo gli stessi giudici hanno richiesto ai consulenti del Sant’Anna il commercialista Giovanni Caccavari e l’avvocato Gianfranco Muscò la produzione di documenti. “la decisione del tribunale di Crotone, è la conseguenza di anni ed anni di insufficienze anche gravi che rischiano se non si ricorre immediatamente ai ripari, di compromettere l’infrastruttura più importante del sistema economico di Crotone e provincia” questo è stato affermato dalla consigliera Regionale della Calabria Flora Sculco. Su facebook sono subito state create pagine per il sostegno dell’aeroporto, in sole 2 ore la pagina ha avuto 1000 e più mi piace. Come possiamo ben notare, stiamo tutti lottando per non far chiudere l’aeroporto poiché si assisterebbe ad un vero e proprio colpo micidiale alla vivibilità di un intero territorio, già povero. Lo scenario è molto cupo per i sogni crotonesi, senza aeroporto c’è poco da sperare . Per evitare che i boing ryanair scompaiono da un giorno all’altro dall’orizzonte del Sant’Anna, gli eventi pubblici dovrebbero versare denaro in una società dichiarata fallita. Resta da vedere tuttavia cosa deciderà l’Enac ( ente nazionale dell’ aviazione civile) che anche a fronte dell’autorizzazione dell’esercizio provvisorio revocarla alla società e lasciare tutti a piedi. Dall’ultima ora, abbiamo appreso una notizia che ha fatto gioire tutti , i voli riprenderanno e Crotone non smette di lottare.
Francesco Barbuto
Paolo Perruccio
“Scuola Media Anna Frank” II F

 

Vota questo articolo
(1 Vota)
Devi effettuare il login per inviare commenti

Concorso Voce ai giovani giornalisti

LOGO BOCCACCIO2

(c) 2012- 2016 il Tiraccio - VOCE AI GIOVANI | Reg. Trib. Castrovillari n. 44 del 30/11/1977
Direttore Responsabile Claudia De Fazio
Editore: Gesc soc coop, seconda traversa Milano 5, 88100 Catanzaro.  R.E.A. 177499  P.I. 02783800796 

Questo sito è conforme alla direttiva 2002/58/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 12 luglio 2002, relativa al trattamento dei dati personali e alla tutela della vita privata nel settore delle comunicazioni elettroniche

WEBSITE: MEDIA24 works